Skip to content

Vimeo acquisisce la startup di video AI Wibbitz e il produttore di tecnologia video “shoppable” Wirewax per espandere i suoi strumenti video aziendali – TechCrunch

I termini finanziari degli accordi non sono stati resi noti, ma in un contesto, Wibbitz, con sede a New York, si è originariamente fatta un nome come startup israeliana che ha sviluppato una tecnologia basata sull’intelligenza artificiale che converte automaticamente il testo in video, un servizio che ha contribuito a raccogliere circa $ 30 milioni da investitori che includevano un numero di sostenitori strategici (cioè clienti) come Associated Press, Bertelsmann, Francia̵

Vimeo prevede di mantenere operative entrambe le piattaforme e continuare a servire i clienti esistenti, tra cui Walmart, Disney, Google e Nike per Wirewax e HubSpot, Bloomberg, Cond茅 Nast e la Harvard University per Wibbitz. Prevede inoltre di integrare le sue capacità nella sua dashboard di creazione video più completa per vendere una gamma più ampia di strumenti sia a questi clienti che a coloro che già utilizzano Vimeo nel tempo.

L’idea alla base degli accordi è quella di introdurre più strumenti mirati specificamente ai clienti aziendali più grandi di Vimeo, ha affermato il CEO Anjali Sud in un’intervista, per fornire strumenti più creativi e meno tecnici per aiutarli a nutrire la bestia video: il consumo di video è salito alle stelle negli ultimi anni, alimentata non da ultimo dal Covid-19, e le persone che trascorrono più tempo a casa e davanti agli schermi che nei luoghi pubblici.

Ciò ha accelerato le strategie video di molte aziende, che si tratti di fornire strumenti ai team interni per svolgere il lavoro, creare campagne di marketing o sviluppare nuovi prodotti.

Wirewax porterà più capacità video interattive su Vimeo, specialmente con un’interfaccia drag-and-drop. Uno degli usi più ovvi sarà nell’area del 嬧€媏-commerce, dove gli utenti possono sfruttare la tecnologia per creare video “pronti per il negozio” con collegamenti nei video stessi per l’acquisto di articoli in primo piano. tuttavia, altri usi possono essere tecnici (ad es. per dimostrazioni di prodotti) o formativi (per ulteriori informazioni su qualcosa in un video) o formazione interna per i dipendenti (ad es. collegamenti a quiz).

Wibbitz, nel frattempo, si sta concentrando maggiormente sulla creazione di video e in particolare sugli strumenti per i team di marketing, comunicazione interna e media per gestire grandi volumi di video allineando i contenuti con il marchio e lo stile dell’azienda. Offre anche un prodotto per l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per convertire automaticamente il testo in video, sebbene questo non sia più il servizio principale. Sud ha affermato che AI ​​IP sarà integrato nei suoi prodotti esistenti, che offrono anche le stesse funzionalità (acquisite tramite Magisto).

Le due acquisizioni seguono comunque un anno misto per Vimeo. La società è stata scorporata da IAC come società quotata in borsa a maggio e ha debuttato a $ 57 per azione. Tuttavia, il primo giorno di negoziazione, la società ha registrato un calo, raggiungendo una capitalizzazione di mercato di $ 8,4 miliardi nel giorno di chiusura. Oggi, con una capitalizzazione di mercato di $ 4 miliardi, il prezzo e la valutazione delle sue azioni sono più che dimezzati. Parte dello scetticismo nel mercato sembra dipendere dal fatto che sta diventando un’area altamente competitiva, con molte aziende con grandi tasche che cercano anche di riempire la stessa nicchia di mercato per fornire servizi video alle aziende che vogliono fare di più in video .

Detto questo, resta il fatto che abbiamo registrato livelli record con tutti i tipi di fornitori di video, dai fornitori di contenuti premium on-demand come Netflix ai fornitori che si concentrano su contenuti generati dagli utenti come TikTok e YouTube, e quelli con più attenzione al business come zoom per conferenze.

Questa marea crescente ha anche sollevato la barca di Vimeo, 10 anni. La società ha registrato vendite trimestrali di $ 100 milioni per il terzo trimestre (ha debuttato a maggio con vendite trimestrali di $ 89,4 milioni). Sud ci dice che l’azienda ora ha “centinaia di milioni” di utenti gratuiti e 1,6 milioni di utenti paganti (quest’ultimo numero è invariato da maggio quando Vimeo ha annunciato 200 milioni di utenti gratuiti).

Da quando è passato al B2B quattro anni fa, la base di clienti di Vimeo è cresciuta fino a raggiungere un mix abbastanza ampio, che va dalle PMI alle startup fino a circa 6.000 grandi aziende come Starbucks, Amazon e Spotify. Le entrate dell’azienda sono aumentate del 60% anno su anno nel trimestre più recente, secondo i numeri dell’azienda che guarda al futuro.

“Pensiamo a lungo termine in decenni, non in anni”, ha detto Sud.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *