Skip to content

Più di 100 star di Hollywood chiedono alla NBC di spostare il municipio di Trump

Più di 100 attori, registi, produttori e showrunner di Hollywood all’inizio di giovedì hanno inviato una lettera aperta a NBCUniversal e Comcast esprimendo la loro opposizione alla decisione della NBC di mandare in onda un municipio con Presidente TrumpDonald TrumpOn The Money Biden mette in guardia l’industria petrolifera The Memo: Gosar censurato, ma la cultura tossica cresce Il team MLB di Cleveland ha ufficialmente cambiato nome in Guardians venerdì ALTRO Giovedì sera che si svolgerà in concomitanza con uno che si terrà sulla ABC con il candidato presidenziale democratico Joe Biden.

La lettera, pubblicata da Varietà e altri organi di informazione, inclusi nomi di alto profilo nel cinema e in televisione, come Ava DuVernay, JJ Abrams, Damon Lindelof, Aaron Sorkin e diversi membri del cast del popolare show della NBC “This Is Us”.

“Abbiamo sempre pensato a NBCUniversal sia come una fantastica casa creativa che come un marchio che rappresenta il meglio dell’intrattenimento e del giornalismo televisivo”, affermava la lettera. “Questo è il motivo per cui siamo rimasti devastati nell’apprendere che hai scelto di mandare in onda il municipio del presidente Trump questo giovedì sera alle 20:00, proprio di fronte a Vice Presidente BidenJoe BidenFlorida I repubblicani votano per limitare i mandati di vaccinazione Il disegno di legge in onore di 13 membri del servizio uccisi in Afghanistan va alla scrivania di Biden Difesa notturna e sicurezza nazionale Presentato da Boeing Il Pentagono giura maggiore trasparenza sugli attacchi aerei ALTROmunicipio.”

ANNUNCIO

“Questa non è una questione di parte. Si tratta della salute politica della nostra democrazia”, ​​ha aggiunto il gruppo nella lettera indirizzata al CEO di Comcast Brian Roberts, al presidente di NBCUniversal Jeff Shell e al presidente del gruppo di notizie di NBCUniversal Cesar Conde.

“Il presidente Trump ha rifiutato di partecipare al dibattito virtuale programmato per giovedì sera dalla Presidential Debate Commission”, continua la lettera. “Accettando di mandare in onda il suo municipio come controprogrammazione di fronte al municipio del vicepresidente Biden su ABC, stai abilitando il cattivo comportamento del presidente mentre stai minando la Commissione per il dibattito presidenziale e facendo un disservizio al pubblico americano.

“Riteniamo che questo tipo di indifferenza per le norme e le regole della nostra democrazia sia ciò che ha portato il nostro Paese in questo stato pericoloso”, ha spiegato la lettera aperta.

Il gruppo di firmatari ha quindi invitato i dirigenti a dirigere il municipio di Trump prima o dopo quello di Biden “in modo che gli elettori americani possano avere l’opportunità di guardare entrambi”.

Tuttavia, da allora Conde ha rilasciato una dichiarazione in linea con la decisione di mandare in onda il municipio alle 20:00 ET, nello stesso momento in cui andrà in onda quella di Biden, aggiungendo che la mossa è stata “motivata solo dall’equità, non da considerazioni commerciali”.

ANNUNCIO

“Abbiamo mandato in onda un municipio con il vicepresidente Biden il 5 ottobre alle 20:00 Se dovessimo spostare il nostro municipio con il presidente Trump in una fascia oraria successiva, violeremmo il nostro impegno di offrire a entrambe le campagne l’accesso allo stesso pubblico e al stesso forum”, ha detto Conde nella dichiarazione, secondo Variety.

“Ci auguriamo che gli elettori guarderanno entrambe le discussioni, la nostra sarà disponibile in qualsiasi momento, gratuita e su richiesta su YouTube, Peacock e tutte le nostre piattaforme di notizie digitali”, ha aggiunto.

Dopo l’annuncio iniziale della NBC del municipio mercoledì, chiede di boicottare la rete diffuso sui social media, con diverse figure attuali ed ex associate a NBCUniversal che criticano la decisione dell’azienda.

L’attrice di “Connecting” Shakina Nayfack ha sbattuto entrambe le reti in un thread su Twitter, affermando che ai due candidati dovrebbe essere chiesto di discutere testa a testa. Il secondo dibattito presidenziale era stato programmato per giovedì, ma Trump si è rifiutato di rendere l’evento digitale dopo la sua diagnosi di coronavirus.

“Questa camera dell’eco della retorica è un problema di fondo in America”, ha scritto l’attrice in un tweet. “Questi giorni che precedono le elezioni dovrebbero riguardare lo scambio e il confronto di idee e politiche, non valutazioni e alimentare divisioni”.

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *