Skip to content

MG Astor debutta in India: SUV di taglia media offerto con due motorizzazioni a benzina, Level 2 ADAS

L’MG Astor è stato rivelato per intero prima del suo lancio nelle prossime settimane. Impostata per essere la quarta e più conveniente offerta MG per il mercato indiano, l’MG Astor si collocherà al di sotto dell’MG Hector nel portafoglio indiano dell’azienda. Oggi, MG Motor India ha confermato che il suo nuovo SUV di medie dimensioni sarà disponibile solo con alimentazione a benzina e ha anche condiviso i dettagli di alcune delle caratteristiche di cui sarà dotato. Sebbene non si sappia la data di lancio esatta, il capo di MG Motor India Rajeev Chaba ha affermato che il SUV sarà in mostra negli showroom dell’azienda a partire da questo fine settimana (dal 19 settembre in poi).

Il nome Astor deriva da Raytheon Sentinel, un campo di battaglia aereo e un velivolo di sorveglianza a terra precedentemente operato dalla Royal Air Force. È un adattamento del SUV MG ZS che è in vendita sui mercati internazionali da qualche tempo ed è disponibile in India come ZS EV completamente elettrico dal 2020. Un elemento di differenziazione chiave all’esterno è l'”elestial” di Astor griglia.

MG ha rivelato che l’Astor sarà disponibile con tre opzioni di combinazione di colori per gli interni (rosso e nero, beige e nero e tutto nero) e sarà inoltre dotata di regolazione elettrica a sei vie per il sedile del conducente.

Inoltre, la MG Astor offrirà anche tre modalità di sensibilità allo sterzo – Normal, Urban e Dynamic – che varieranno il peso dello sterzo secondo le preferenze del guidatore. L’Astor sarà inoltre dotato di un infotainment touchscreen da 10,1 pollici con connettività Android Auto e Apple CarPlay, display degli strumenti digitali da 7,0 pollici, ORVM riscaldati, chiave digitale abilitata per Bluetooth, rivestimenti in ecopelle, tettuccio panoramico, purificatore d’aria, freno di stazionamento elettrico , tergicristalli automatici, braccioli anteriori e posteriori, prese d’aria posteriori e oltre 80 funzioni per auto connesse. Il kit di sicurezza comprende sei airbag, ABS con EBD, controllo di trazione, controllo elettronico della stabilità e controllo della discesa in salita.

I motori della MG Astor includono due opzioni a benzina: un’unità aspirato da 1,5 litri (che produce 110 CV e 144 Nm di coppia) e un’unità turbo benzina da 1,4 litri (che produce 140 CV e 220 Nm di coppia). Il 1.5 benzina sarà disponibile sia con cambio manuale che automatico CVT, mentre la versione turbo benzina sarà disponibile solo con cambio automatico a sei rapporti.

L’Astor diventerà anche solo il secondo SUV nel segmento dei SUV di medie dimensioni a disporre di sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) dopo il Mahindra XUV700, e anche solo il secondo SUV MG a disporre di ADAS dopo l’ammiraglia Gloster SUV. MG afferma che l’Astor avrà ADAS 楲evel 2′, che utilizzerà radar a medio raggio e una telecamera multiuso per abilitare funzioni tra cui il cruise control adattivo, avviso di collisione in avanti, frenata di emergenza automatica, assistenza al mantenimento della corsia, avviso di uscita dalla corsia, corsia prevenzione delle partenze, controllo intelligente dei fari, sistema di assistenza alla guida posteriore e sistema di assistenza alla velocità.

MG ha dotato l’Astor di un robot guidato dall’intelligenza artificiale (AI), che fungerà da assistente personale del conducente. Sviluppato in collaborazione con l’azienda statunitense Star Design, l’assistente di bordo (con l’aiuto dell’elaborazione e della comprensione del linguaggio naturale) comprende l’Hinglish, descrive emozioni e voci simili a quelle umane, si gira per affrontare l’utente proprio come farebbe e può fornire informazioni dettagliate su qualsiasi argomento di cultura generale toccando Wikipedia. Può anche trasmettere notizie e aggiornamenti di navigazione, avvisi critici sui veicoli e può persino fare battute.

L’MG Astor dovrebbe essere lanciato in questa stagione festiva, con prezzi che dovrebbero variare da Rs 10-17 lakh (ex showroom), e rivaleggiarà con Hyundai Creta, Kia Seltos, Skoda Kushaq e Volkswagen Taigun.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *