Skip to content

McConnell e Schumer non riescono a tagliare l’accordo di condivisione del potere in mezzo a un problema di ostruzionismo

Leader della maggioranza al Senato Mitch McConnellAddison (Mitch) Mitchell McConnellSchumer, McConnell parla del tetto del debito On The Money Biden mette in guardia l’industria petrolifera Trump dà a McConnell un ultimatum pieno di insulti sull’agenda di Biden ALTRO (R-Ky.) e leader della minoranza al Senato Carlo SchumerChuck SchumerSchumer: Le riduzioni delle emissioni “non sono sufficienti” senza soddisfare lo standard di giustizia ambientale della Casa Bianca Il personale dell’ufficio personale dei senatori per ottenere il massimo del nulla osta di sicurezza: rapporto Conclusione ALTRO (DNY) non è riuscito a raggiungere un accordo martedì sull’organizzazione di un Senato 50-50 poiché una lotta sull’ostruzionismo minaccia di trascinare i colloqui per giorni.

I due leader del Senato si sono incontrati per discutere su come condividere il potere in un Senato equamente diviso. Secondo Schumer, hanno parlato di “un sacco di problemi” ma non hanno raggiunto un accordo.

I colloqui si sono impigliati in una lotta sull’ostruzionismo legislativo da 60 voti, che potrebbe trascinare i negoziati per diversi giorni.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

McConnell sta premendo per utilizzare l’accordo di condivisione del potere per aiutare a proteggere l’ostruzionismo tra le richieste dei progressisti di annullare l’ostacolo al fine di aiutare a far passare le priorità legislative democratiche.

Doug Andres, portavoce di McConnell, ha affermato che durante l’incontro di martedì, il leader del GOP “ha espresso la sua opinione di lunga data che le regole cruciali, di vecchia data e bipartisan del Senato riguardanti l’ostruzionismo legislativo rimangono intatte, in particolare durante la quota di potere per i prossimi due anni.”

“Le discussioni su tutti gli aspetti dell’accordo di condivisione del potere continueranno nei prossimi giorni”, ha affermato Andres.

Ma la decisione di McConnell di far cadere l’ostruzionismo nella discussione su come organizzare un Senato diviso ha attirato un feroce contraccolpo da parte di gruppi esterni, che hanno esortato i Democratici a rifiutare la mossa del leader del GOP.

“Il senatore McConnell sa che l’ostruzionismo è l’arma migliore che ha per controllare il Senato dalla minoranza e impedire ai Democratici di mantenere le promesse fatte agli elettori, motivo per cui è così disperato di mantenerlo”, ha affermato Fix Our Senate, una coalizione di gruppi esterni che sostengono il rifiuto dell’ostruzionismo.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

I democratici al momento non hanno i voti nel caucus per annullare l’ostruzionismo. Molti hanno segnalato lo scetticismo sull’eliminarlo e il senatore. Joe ManchinJoe ManchinSchumer e McConnell parlano del tetto del debito On The Money Biden mette in guardia l’industria petrolifera Trump dà a McConnell un ultimatum pieno di insulti sull’agenda di Biden ALTRO (DW.Va.) ha promesso che non voterà per farlo.

I democratici avranno solo una maggioranza di 50 seggi, come vicepresidente entrante Kamala HarrisKamala HarrisCornyn dice che “sarebbe sorpreso” se il GOP cercasse di spodestare Sinema nel 2024 Briahna Joy Gray: La Casa Bianca sta preparando Harris a superare la sua Casa Bianca respinge i discorsi sulla spaccatura tra Harris e Biden ALTRO possono rompere un pareggio, il che significa che avrebbero bisogno del sostegno di ogni membro del caucus se volessero schierare “l’opzione nucleare” e sbarazzarsi dell’ostruzionismo con solo una maggioranza semplice.

McConnell ha indicato in una lettera al consiglio del GOP del Senato che voleva utilizzare i negoziati con Schumer su come organizzare il Senato per ottenere un accordo sul futuro dell’ostruzionismo.

“Credo che i tempi siano maturi per affrontare questo problema prima che sorgano le passioni di un particolare problema o di un altro”, ha scritto McConnell.

Senza un accordo tra McConnell e Schumer, il Senato dovrebbe rimanere bloccato nel limbo fino a quando i due leader non lo risolveranno, compresi i repubblicani che hanno ancora la maggioranza in alcuni comitati anche se Schumer diventerà il leader della maggioranza del Senato mercoledì una volta che tre nuovi I senatori democratici e Harris hanno prestato giuramento.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

L’eventuale accordo dovrebbe rispecchiare in gran parte un accordo di condivisione del potere del 2001 in cui il partito alla Casa Bianca aveva tecnicamente la maggioranza al Senato. In base a quell’accordo, i Democratici presiederebbero anche i comitati, ma la legislazione e le nomine che hanno ottenuto un voto di parità in commissione potrebbero ancora essere inviate alla parola.

Un portavoce di Schumer ha dichiarato martedì sera di aver avuto una “conversazione sostanziale” e di “aver compiuto progressi” su questioni come la conferma Il presidente eletto Joe BidenJoe BidenFlorida I repubblicani votano per limitare i mandati di vaccinazione Il disegno di legge in onore di 13 membri del servizio uccisi in Afghanistan va alla scrivania di Biden Difesa notturna e sicurezza nazionale Presentato da Boeing Il Pentagono giura maggiore trasparenza sugli attacchi aerei ALTROIl gabinetto sceglie e tiene un secondo processo di impeachment Presidente TrumpDonald TrumpOn The Money Biden mette in guardia l’industria petrolifera The Memo: Gosar censurato, ma la cultura tossica cresce Il team MLB di Cleveland ha ufficialmente cambiato nome in Guardians venerdì ALTRO.

“In una risoluzione organizzativa, il leader Schumer ha affermato che il percorso più equo, ragionevole e più semplice è quello di adottare l’accordo bipartisan del 2001 senza modifiche estranee da nessuna delle parti”, ha affermato il portavoce.

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *