Skip to content

Le app Android per Windows 11 sono ora disponibili nel canale dev

Microsoft offre agli Insider registrati nel canale dev la possibilità di installare ed eseguire app Android su Windows 11. Microsoft aveva originariamente annunciato app Android per Windows 11 insieme al sistema operativo stesso il 24 giugno, ma la funzione non aveva la versione originale di Windows 11.

Stranamente, Microsoft ha iniziato a testare il supporto delle app Android con addetti ai lavori sul canale beta anziché sul canale di sviluppo. Secondo la società, ciò era dovuto al fatto che voleva dare la priorità ai test della versione stabile di Windows 11, che è attualmente disponibile nel canale beta. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che il supporto per le app Android dovrebbe essere separato da un aggiornamento completo delle funzionalità, quindi la maggior parte degli utenti lo eseguirà sulla prima versione di Windows 1

Ora gli addetti ai lavori sul canale di sviluppo possono testare ufficialmente questa funzione, anche se non è che prima non si potesse mettere a punto le app Android. Come abbiamo spiegato nella nostra guida, chiunque può installare il sottosistema Windows per Android ed eseguire app Android su Windows 11, anche i non addetti ai lavori. Tuttavia, questo ti evita di scaricare file di installazione da fonti di terze parti, che potrebbero non essere altrettanto affidabili.

Sottosistema Windows per Android sotto Windows 11

Per impostazione predefinita, sei limitato all’installazione di app da Amazon Appstore e solo 50 di esse sono ufficialmente disponibili. Inoltre, solo gli utenti statunitensi su Windows 11 possono accedere ad Amazon Appstore. Tuttavia, puoi caricare lateralmente le app Android in modo relativamente semplice su Windows 11. C’è anche una nuova app creata dai fan chiamata WSATools su Microsoft Store che semplifica l’installazione di app Android semplicemente aprendo i file APK, eliminando la necessità di utilizzare Android Debug Bridge (ADB) tramite uno strumento da riga di comando. Questa app rende l’installazione di app Android molto più agevole.

Naturalmente, se è la prima volta che lo guardi, ci sono alcune cose che devi sapere. Prima di tutto, i requisiti di sistema sono un po’ alti. Sono necessari 8 GB di RAM, un processore Intel Core i3 di ottava generazione/AMD Ryzen serie 3000/Qualcomm Snapdragon 8c o superiore e un’unità SSD. Ci sono anche buone ragioni per questo, perché l’emulazione Android richiede un bel po’ di prestazioni e le prestazioni non saranno le migliori.

Tieni inoltre presente che i servizi Google non sono ufficialmente disponibili e quindi molte app non funzioneranno. Tuttavia, se hai voglia di armeggiare, puoi aggiungere i servizi Google al sottosistema Windows per Android e far funzionare tutto. Se sei nella versione beta di Windows 11 o nel canale di sviluppo, puoi scaricare il sottosistema Windows per Android da Microsoft Store per iniziare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *