Skip to content

L’auricolare AR di Apple si baserà presumibilmente su un dispositivo diverso a causa della potenza di elaborazione limitata

Altre voci suggeriscono che il leggendario visore AR e VR di Apple dipenderà da un altro dispositivo. L’informazione Fonti affermano che l’auricolare deve comunicare in modalità wireless con un dispositivo host come un iPhone, iPad o un computer in grado di gestire la maggior parte dell’elaborazione del computer. Il chip nel dispositivo indossabile non sarà potente come i chip interni di Apple e manca del motore neurale, che viene utilizzato per accelerare le attività di intelligenza artificiale. È realizzato con un processo a 5 nanometri che, secondo un contatto, apparirà vecchio quando l’auricolare sarà disponibile.

Il chip avrà presumibilmente una CPU e una GPU, il che lascia aperta l’opzione di una modalità stand-alone più debole come Oculus Quest 2. Tuttavia, l’hardware dovrebbe essere ottimizzato per l’elaborazione e la trasmissione delle immagini della telecamera dall’auricolare tramite una connessione wireless. con particolare attenzione alla durata della batteria. Si dice che Apple utilizzi “risoluzione ultra alta”

L’auricolare può essere ancora lontano. Secondo quanto riferito, Apple ha appena terminato il “tape-out” (cioè il design fisico) per il chip principale, il driver del display e il sensore di immagine. La produzione di prova richiederà del tempo, per non parlare della produzione di massa necessaria per un prodotto di spedizione.

informazione aveva sentito che nella migliore delle ipotesi il dispositivo potrebbe non essere pronto prima del 2022 e arrivare sul mercato più tardi. Si ritiene che sia rivolto a sviluppatori e creatori con un prezzo potenziale di circa $ 3.000. Qualsiasi hardware veramente incentrato sul consumatore potrebbe dover attendere che un possibile occhiali AR arrivi sul mercato nel 2023 o più tardi.

Apple ha rifiutato di commentare. Con questo in mente, ci sono segnali che l’azienda si sta avvicinando al rilascio dell’auricolare. La società ha recentemente rimescolato i dirigenti, con il vicepresidente senior Dan Riccio che li ha consigliati per guidare un nuovo progetto che potrebbe concentrarsi sul copricapo. In altre parole, anni di sviluppo e acquisizioni stanno finalmente dando i loro frutti.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione indipendentemente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie contengono link di affiliazione. Se acquisti qualcosa tramite uno di questi link, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *