Skip to content

La Russia avverte Apple e Google di multe per l’app Navalny

La Russia minaccia di multare Apple e Google per un’app creata dagli alleati di Alexei Navalny, leader dell’opposizione russa in carcere, prima delle elezioni parlamentari.

Roskomnadzor, l’autorità di vigilanza sulle comunicazioni del paese, ha affermato che le aziende devono rimuovere l’app dai loro negozi o rischiare multe,L’Associated Press ha riferito.

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha affermato che le società hanno dovuto rimuovere i contenuti che sono contro la legge in Russia.

ANNUNCIO

“Tale comportamento arrogante e selettivo e ignoranza dimostrativa delle ripetute richieste delle competenti agenzie russe in merito al contenuto designato come estremista è particolarmente inaccettabile nel contesto degli attuali processi elettorali”, ha affermato Zakharova.

“Sarebbe legittimo interpretare l’ulteriore connivenza dei colossi informatici statunitensi alla pubblicazione dei materiali vietati come un’interferenza negli affari interni dello stato russo”, ha affermato.

L’app è progettata per supportare i candidati che si oppongono al Partito Russia Unita alle elezioni parlamentari del 19 settembre, secondo l’AP.

L’app funziona per informare le persone sulla strategia Smart Voting di Navalny in cui i candidati dell’opposizione sono supportati nelle aree in cui potrebbero vincere.

Il watchdog ha affermato che l’incapacità delle società di rimuovere l’app potrebbe costituire un’interferenza elettorale.

La Fondazione Navalny per la lotta alla corruzione è stata dichiarata fuorilegge come gruppo estremista durante l’estate e proibisce ai candidati che siano mai stati coinvolti nel gruppo di candidarsi.

Un attivista è stato arrestato giovedì per aver promosso l’app di Navalny ed è stato condannato al carcere per aver promosso simboli estremisti, ha osservato l’AP.

Navalny è stato uno dei più accaniti oppositori del Cremlino anche quando è stato incarcerato dopo aver lasciato il Paese a gennaio.

Navalny ha lasciato la Russia, che il paese considerava una violazione dei suoi termini di libertà vigilata, per andare in Germania per le cure dopo che era stato colpito da un attacco di veleno contro di lui. Navalny dice che l’attacco è stato degli alleati del Cremlino, mentre il Cremlino nega l’accusa.

The Hill ha contattato Apple e Google per un commento.

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *