Skip to content

La città cinese di Dalian chiude migliaia di università per frenare l’epidemia di Covid-19, Notizie dall’Asia orientale e Top Stories

DALIAN (BLOOMBERG) – Decine di migliaia di studenti universitari sono in isolamento nei loro campus nella città cinese nord-orientale di Dalian, che sta combattendo la più grande esplosione dell’attuale epidemia nel Paese, secondo il quotidiano Dushikuaibao.

Due università di Zhuanghe a Dalian hanno imposto i cordoli da quando la città portuale ha scoperto casi di Covid-19 il 4 novembre, afferma il rapporto, citando gli studenti universitari. Gli studenti stanno seguendo lezioni online dai loro dormitori, afferma il giornale.

La Cina ha lottato per contenere il suo quarto focolaio della variante Delta più infettiva del coronavirus negli ultimi cinque mesi.

Con oltre 1.000 infezioni trasmesse localmente diffuse in 21 province, è già la più ampia riacutizzazione da quando il virus è emerso per la prima volta a Wuhan.

Dalian è diventato l’ultimo hot spot di Covid-19 del paese, segnalando 40 casi locali sabato (13 novembre) delle 57 nuove infezioni aggiunte a livello nazionale.

Nel tentativo di ridurre la trasmissione, le autorità cittadine hanno esortato le persone a non lasciare le proprie case e hanno interrotto le operazioni in luoghi pubblici ritenuti non essenziali.

Abbiamo riscontrato alcuni problemi con l’accesso degli abbonati e ci scusiamo per l’inconveniente causato. Fino a quando non risolviamo i problemi, gli abbonati non devono effettuare il login per accedere agli articoli di ST Digital. Ma è ancora necessario effettuare il login per i nostri PDF.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *