Skip to content

La Camera cancella il disegno di legge che fornisce servizi medici di emergenza per i bambini

Martedì la Camera ha approvato la legislazione con un voto di 410-4 che autorizzerebbe nuovamente il programma dei servizi medici di emergenza per i bambini.

La misura, che il Senato ha approvato all’unanimità la scorsa settimana, autorizzerebbe nuovamente il programma fino all’anno fiscale 2019. Il Congresso ha riautorizzato l’ultima volta il programma nel 2010.

ANNUNCIO

Rappresentante. Joe PittJoseph (Joe) R. PittsBottom Line Progressi nella lotta contro la tratta di esseri umani L’editoriale di Pitts manca di segno sui “tradimenti” democratici per ObamaCare ALTRO (R-Pa.) ha affermato che il programma è necessario per garantire che i bambini ricevano cure mediche adeguate alle loro esigenze.

“Le necessità sanitarie di un bambino non sono le stesse dei suoi genitori. I bambini hanno esigenze sanitarie speciali e il sistema di assistenza alle emergenze e ai traumi è stato lento nello sviluppo di una risposta adeguata”, ha affermato Pitts.

Il. Donna ChristensenDonna Marie ChristensenThe Hill’s Morning Report – I democratici stanno preparando un gigantesco disegno di legge per lo sprint di 10 giorni Assistenza sanitaria notturna: i funzionari di Biden annunciano finanziamenti per monitorare le varianti del virus | I democratici del Senato svelano la proposta di opzione pubblica | Casa Bianca: Non sono richieste vaccinazioni per gli insegnanti per la riapertura delle scuole The Hill’s Morning Report – Biden su COVID-19: il prossimo anno gli americani staranno “meglio” ALTRO (Isole D-Vergini) ha affermato che il programma ha aiutato le comunità in passato.

“I programmi di sovvenzione dell’EMSC aiutano a valutare i sistemi di emergenza e ad attuare misure di miglioramento della qualità, a migliorare i servizi nelle comunità rurali e tribali e a sostenere una rete di ricerca per facilitare gli studi sull’assistenza di emergenza pediatrica”, ha affermato Christensen.

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *