Skip to content

Instagram Reels viene lanciato a una “ampia base” di utenti in India

Instagram ha annunciato oggi che lancerà il suo video in forma abbreviata, TikTok-look alike Reels, su una “ampia base” in India oggi. Questo accade quando il divieto di TikTok ha portato a uno sciame di app video in formato breve, alcune delle quali imitazioni di TikTok più economiche, per andare in diretta mentre cercano di catturare milioni di utenti allo scoperto, alla ricerca di alternative a TikTok.

Per chi non lo sapesse, Instagram reels è una funzione video in loop in-app che consente agli utenti di creare, modificare e condividere video lunghi 15 secondi. Le bobine possono essere condivise tramite DM, su storie e se l’account dell’utente è pubblico e anche nella nuova sezione esplora.

Simile alle funzionalità Boomerang e Superzoom, “Reels” sarà disponibile nella sezione Storie. Fornirà opzioni come l’audio dalla libreria di Instagram Music, velocità, effetti e timer, l’intero shebang.

Instagram Reels è stato annunciato per la prima volta per il mercato brasiliano a novembre 2019 e da allora si è esteso a Francia e Germania. La funzione è stata sottoposta a test approfonditi in queste regioni, ma non ha ottenuto la stessa libertà per il mercato indiano. Il paese, che è il più grande consumatore del tipo di contenuto, ha recentemente offerto addio a Tiktok ed è ancora in ritiro. Pertanto, Facebook ha dovuto accelerare il processo di implementazione e ha annunciato il lancio ufficiale pochi giorni dopo sono iniziate le prove nella regione.

Senza usare mezzi termini, Reels è una replica di Tiktok. Proprio come l’app cinese, la funzione include anche un’opzione “Usa audio” che consentirà ad altri di utilizzare il tuo audio originale per creare le loro bobine. Segue lo stesso stile di contenuto dei video di Tiktok e consente all’utente di creare video effimeri guidati dall’hype con punteggi in background. A partire da ora, Reels potrebbe non avere alcuna via di monetizzazione diretta per i creatori di contenuti. Anche TikTok, solo di recente ha iniziato a lanciare annunci. I creatori di contenuti venivano in gran parte pagati dai marchi per la pubblicazione di contenuti di marca sui rispettivi canali.

Facebook, tuttavia, ha respinto qualsiasi ipotesi secondo cui il lancio di Reels sia stato accelerato a causa del divieto di TikTok. “I video costituiscono entro un terzo di tutti i post in India e, in generale, circa il 45% di tutti i video pubblicati su Instagram sono di 15 secondi o brevi”, ha affermato Vishal Shah, VP of Product su Facebook. Quindi un ampio test di Reels, in L’India è stata naturale, ha aggiunto Ajit Mohan, capo di Facebook India.

“Con Reels, stiamo svelando il futuro dell’intrattenimento sulla piattaforma, in un modo che accende la creatività. Con i molteplici formati creativi, in qualsiasi modo tu voglia esprimerti, ora può essere su Instagram”, ha aggiunto Mohan.

La funzione sarà lanciata oggi in India alle 19:30 (ora solare indiana). Una volta rilasciato, sarà inaugurato da personaggi pubblici famosi come Komal Pandey, Arjun Kanungo, Indrani Biswas, Kusha Kapila, Radhika Bangia e RJ Abhinav.

Le recenti mosse di Facebook in questo dominio sono quasi tutte arrivate dopo il divieto delle app cinesi di Nuova Delhi. Il gigante dei social media ha sorprendentemente deciso di farlo uccidi Lazo, la sua piattaforma simile a Tiktok. L’azienda si è resa conto che non valeva la pena costruire una nuova piattaforma da zero e ha deciso di fare ciò in cui eccelle: copiare le funzionalità popolari nelle piattaforme esistenti (scusate Snapchat, ma perdi).

È interessante notare che YouTube sta attualmente testando anche uno strumento simile a TikTok chiamato “Shorts” che potrebbe fare la sua comparsa nel mercato indiano a breve.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *