Skip to content

Il promemoria: le donne creano nuovi problemi legali per Trump

Presidente TrumpDonald TrumpOn The Money Biden mette in guardia l’industria petrolifera The Memo: Gosar censurato, ma la cultura tossica cresce Il team MLB di Cleveland ha ufficialmente cambiato nome in Guardians venerdì ALTROI problemi con le donne si stanno moltiplicando, con tre cause legali che distraggono dalla sua agenda e potenzialmente comportano rischi legali.

Le cause creano anche la prospettiva che Trump venga deposto, esponendolo potenzialmente a linee di interrogatorio imbarazzanti e al rischio di falsa testimonianza.

La Casa Bianca dice che sono le donne a mentire. Più in generale, l’amministrazione cita la vittoria elettorale del presidente nel 2016 come prova che le accuse sul suo comportamento personale sono già state giudicate dall’elettorato.

ANNUNCIO

Ma i critici affermano che le accuse sono solo un altro segno di come l’amministrazione Trump stia andando fuori strada anche se due dei tre comportano atti consensuali e fanno appello principalmente a interessi pruriginosi, in contrasto con le questioni più gravi oggetto di indagine da parte di un consulente legale speciale Robert MuellerRobert (Bob) MuellerUna stampa indiscussa promuove il libro del rappresentante Adam Schiff basato sulla narrativa russa I Democratici del Senato esortano Garland a non combattere l’ordine del tribunale di rilasciare il memo di ostruzione di Trump Perché un consiglio speciale è garantito se Biden sceglie Yates, Cuomo o Jones come AG ALTRO.

“Da un lato, hai la possibilità di riciclare denaro con gli oligarchi russi. Dall’altro lato, hai dei guadagni con i modelli di Playboy”, ha affermato il commentatore conservatore Charlie Sykes, un critico di Trump. “Questa presidenza è una tragedia o una farsa? A volte è difficile da dire”.

Il caso di più alto profilo è quello della porno star Stormy Daniels, che è stata pagata $ 130.000 dall’avvocato personale di Trump, Michael Cohen, nella fase conclusiva della campagna del 2016. Dice che quell’accordo è stato fatto per comprare il suo silenzio su una relazione con Trump un decennio prima.

Inoltre, anche un’ex modella di Playboy, Karen McDougal, sta intraprendendo un’azione legale per liberarsi da un accordo che limita la sua capacità di parlare di una relazione che dice di aver avuto con Trump nel 2006.

E Summer Zervos, un ex concorrente di “The Apprentice” della NBC, ha ricevuto una spinta legale martedì. Un giudice di un tribunale dello stato di New York ha stabilito che il caso per diffamazione di Zervos contro Trump potrebbe andare avanti, respingendo le argomentazioni contrarie del team legale del presidente.

Il caso di Zervos è il più grave, dal momento che sostiene che il suo incontro con Trump non è stato consensuale.

Dice che il futuro presidente l’ha baciata e l’ha palpata contro la sua volontà nel 2007. Afferma anche di essere stata diffamata da lui quando, in sostanza, ha detto che stava mentendo.

Secondo gli esperti, la capacità di tali soggetti tabloid di attirare l’attenzione delle notizie è uno dei maggiori problemi che il presidente deve affrontare.

“Avere tre casi separati significa che uno di loro sarà sempre nei notiziari”, ha affermato Ambrosio Rodriguez, un avvocato difensore penale con sede in California ed ex pubblico ministero con una significativa esperienza in casi di crimini sessuali.

“Almeno due delle tre cause sono guidate da avvocati che sono molto esperti di media e hanno una strategia aggressiva di pubbliche relazioni”, ha aggiunto.

Rodriguez si riferiva Gloria AllredGloria Rachel AllredJudge ritiene Cuba Gooding Jr. responsabile nella causa per stupro, potrebbe essere in debito di milioni The Hill’s Morning Report – I funzionari di Biden si preparano al peggio nonostante i dati sui vaccini Il decimo accusatore di Cuomo afferma che il governatore l’ha baciata durante il tour del 2017 per i danni dell’alluvione ALTROl’avvocato che agisce per Zervos, e Michael Avenatti, che rappresenta Daniels.

Allred ha mantenuto un alto profilo nei media per decenni, mentre Avenatti ha suscitato interesse nel caso di Daniels attraverso frequenti apparizioni televisive.

Avenatti ha insinuato che Daniels possiede materiale imbarazzante su Trump e ha suggerito che ci saranno delle bombe nella sua intervista con “60 Minutes” della CBS, che andrà in onda domenica.

Allred ha detto a The Hill che non aveva commenti da fare sul caso Zervos mercoledì. I tentativi di contattare Avenatti non hanno avuto successo.

Ma in un’intervista che sarà trasmessa mercoledì sera su “Fox News @ Night with Shannon Bream” di Fox News, Avenatti ha affermato che l’intervista di “60 Minutes” includerebbe maggiori dettagli sulle minacce che afferma di aver ricevuto dal suo cliente.

Durante l’intervista a Fox News, Bream ha evidenziato il fatto che Avenatti una volta ha lavorato con un’azienda gestita dal sindaco di Chicago Rahm Emanuel, che ha ricoperto posizioni di rilievo sia nell’amministrazione Obama che in quella Clinton.

Avenatti ha detto che non parlava con Emanuel da più di un decennio.

Ha aggiunto: “L’idea che questo sia motivato politicamente è ridicolo. Si tratta di una ricerca della verità. Non mi interessa se sei di destra, di sinistra o di centro, meriti di conoscere i fatti. “

La posizione ufficiale della Casa Bianca è che Trump non ha avuto alcuna relazione sessuale o romantica con Daniels.

All’inizio di questo mese, la segretaria stampa della Casa Bianca Sarah Huckabee Sanders ha detto ai giornalisti durante una conferenza stampa: “Il presidente ha affrontato direttamente questi argomenti e ha chiarito molto bene che nessuna di queste accuse è vera”.

Questa settimana, tuttavia, è stato rilasciato un test della macchina della verità eseguito da Daniels nel 2011. Il rapporto dell’esaminatore ha rilevato che Daniels “era sincero sull’aver avuto rapporti vaginali non protetti con Donald Trump nel luglio 2006”.

Tali test del poligrafo, tuttavia, sono sempre inammissibili in tribunale in quanto non sono “generalmente accettati” come prove scientificamente affidabili.

Nel caso di Zervos, il presidente ha definito le sue accuse “notizie totalmente false … solo false” in una conferenza stampa lo scorso autunno.

Alla domanda la settimana successiva se la posizione della Casa Bianca fosse che tutte le donne che hanno accusato il presidente di cattiva condotta sessuale mentono, Sanders ha risposto: “Sì, siamo stati chiari su questo fin dall’inizio”.

L’attuale ondata di accuse, per alcuni, ricorda le circostanze affrontate dall’ex presidente Clinton.

La campagna di Clinton per la presidenza è stata scossa dalle accuse di una relazione con il cantante Gennifer Flowers. Le accuse di essersi esposto a Paula Jones mentre era governatore dell’Arkansas hanno portato, per un percorso tortuoso, alla rivelazione di aver avuto incontri sessuali mentre era presidente con la stagista della Casa Bianca Monica Lewinsky.

Osservatori politici di lunga data hanno notato che le accuse di Trump avevano la capacità di essere una distrazione dalla sua agenda presidenziale, proprio come lo erano stati i vari scandali dell’era Clinton per il 42esimo presidente.

“Non conosceremo il merito o le conseguenze legali delle cause legali per un po’, ma più immediatamente rappresentano un’enorme distrazione per un’amministrazione che ha sfide significative”, ha affermato il veterano operativo repubblicano Mark McKinnon. “Sono oggetti luccicanti che assorbono molta attenzione dei media”.

Rodriguez, l’avvocato, ha detto che consiglierà a Trump di prendere una pagina dal playbook di Clinton, prolungando i casi il più a lungo possibile e idealmente fino a dopo la fine della sua presidenza.

Rodriguez ha detto che consiglierà a Trump di tacere nel frattempo. Ma Sykes, il commentatore, si è chiesto se questo fosse un altro argomento in cui Trump potesse infrangere tutte le regole.

“Cosa accadrebbe se Donald Trump uscisse e dicesse: ‘Sì, l’ho fatto. Ho fatto sesso con bellissime modelle di Playboy.’ Questo lo danneggerebbe politicamente? Lo intendo come una domanda seria”.

The Memo è una colonna riportata da Niall Stanage, incentrata principalmente sulla presidenza di Donald Trump.

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *