Skip to content

Il governo non vede ostacoli alla svendita di Air India

Il governo spera di privatizzare Air India questa volta, dopo il suo tentativo fallito in precedenza, poiché alcuni potenziali acquirenti hanno mostrato interesse, ha dichiarato lunedì il ministro dell’aviazione civile Hardeep Singh Puri.

“La quantità di interesse che vedo nell’acquisizione e i quarti da dove la vedo, sono rassicurato”, ha detto Puri in un evento qui per distribuire le “lettere di apprezzamento” rilasciate dal presidente del Consiglio al personale di Air L’India che ha condotto le operazioni di evacuazione degli indiani bloccati dalla città di Wuhan in Cina, che è stata colpita dal coronavirus. Puri, tuttavia, non ha condiviso dettagli sui potenziali investitori.

Il 27 gennaio, il governo aveva invitato a presentare offerte per la vendita del 100% di Air India insieme alla sua partecipazione al 100% in Air India Express e al 50% in AISATS, dopo un tentativo nel 2018 di vendere una quota del 76% nel vettore aereo nazionale era arrivato un crollo.

Ha detto che il governo voleva che Air India continuasse a volare con lo stesso marchio per i prossimi anni.

Tuttavia, alcune parti interessate sono state a lungo incerte su quale sarebbe stato il loro destino una volta privatizzata la compagnia di bandiera. I dipendenti sono stati a disagio sul fatto che le loro carriere procedano sullo stesso percorso di quelle dei dipendenti di Jet Airways.

Cercando di calmare le loro paure e preoccupazioni, il ministro ha affermato che i requisiti dei dipendenti saranno tenuti al primo posto nelle decisioni riguardanti Air India.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *