Skip to content

Il GAO critica l’USPS e il Census Bureau nel rapporto “ad alto rischio”

Il servizio postale degli Stati Uniti e l’Ufficio del censimento degli Stati Uniti sono tra le aree del governo ad alto rischio che necessitano di riforme, secondo un nuovo rapporto del Government Accountability Office (GAO).

La “Lista ad alto rischio” del GAO, pubblicata ogni due anni, ha individuato 36 aree del governo che dovevano affrontare le vulnerabilità a sprechi, frodi, abusi o, più in generale, riforme.

Ha affermato che il servizio postale, che ha avuto uno degli anni più difficili della sua storia tra la pandemia di coronavirus e le difficoltà finanziarie a lungo termine, ha bisogno di una riforma per essere solvibile.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

“Le spese di USPS hanno superato i ricavi di 18 miliardi di dollari negli anni fiscali 2019 e 2020 poiché i suoi costi di compensazione del lavoro hanno continuato ad aumentare mentre il volume dei suoi prodotti postali più redditizi ha continuato a diminuire”, afferma il rapporto.

Il rapporto del GAO afferma che dei criteri che utilizza per valutare i programmi, l’impegno della leadership, la capacità dell’agenzia, un piano d’azione, il monitoraggio degli sforzi e i progressi dimostrati, il servizio postale è passato dall’incontrarne alcuni nel 2019 a nessuno sotto il suo controverso leader, il direttore generale delle poste. Louis De JoyLouis DeJoyLa perdita del servizio postale ha quasi dimezzato DeJoy: il servizio postale aggiungerà 45 strutture prima delle festività natalizie L’America non consegna PI.

Un portavoce del servizio postale ha affermato che i piani di DeJoy erano una risposta, piuttosto che la causa, dei problemi.

“I risultati del rapporto ad alto rischio del GAO rafforzano il motivo per cui, negli ultimi otto mesi, il direttore generale delle poste Louis DeJoy e il resto del nostro team dirigenziale esecutivo hanno lavorato allo sviluppo di una strategia globale di 10 anni che sarà completata presto per affrontare le sfide serie ma risolvibili del servizio postale”, ha detto il portavoce.

La scorsa settimana, DeJoy si è scusato per rallentamenti e ritardi nel sistema postale, ma ha detto che non si dimetterà dall’incarico.

Incolpando il Census Bureau, il GAO ha specificamente richiamato l’impegno della leadership al cambiamento, nonché la sua risposta a COVID-19.

Ha anche affermato che il Dipartimento del Commercio ha messo in pericolo il censimento chiedendo all’Ufficio di ridurre la raccolta dei dati nonostante il coronavirus, uno sforzo intrapreso dall’amministrazione Trump.

“Questa regressione è dovuta al fatto che il Dipartimento del Commercio ha richiesto che l’Ufficio del censimento degli Stati Uniti (Bureau) accorciasse i tempi di raccolta dei dati e l’elaborazione delle risposte dei dati del censimento nel tentativo di rispettare la scadenza di ripartizione del 31 dicembre 2020, anche se COVID-19 aveva costretto l’Ufficio di presidenza di sospendere le operazioni di raccolta dati sul campo per circa 3 mesi”, afferma il rapporto.

“Comprimere l’intervallo di tempo per raccogliere i dati e elaborare le risposte ha aumentato il rischio di compromissione della qualità dei dati”.

Le critiche indicavano la politicizzazione del censimento sotto l’ex Presidente TrumpDonald TrumpOn The Money Biden mette in guardia l’industria petrolifera The Memo: Gosar censurato, ma la cultura tossica cresce Il team MLB di Cleveland cambia ufficialmente nome in Guardians venerdì ALTRO, un problema che è stato anche un problema per il servizio postale.

Nel complesso, il rapporto ha rilevato sette aree nell’elenco ad alto rischio che mostrano un miglioramento, 20 rimaste invariate e cinque in peggioramento rispetto all’ultimo rapporto, incluso il servizio postale e l’ufficio censimento. Anche la sicurezza informatica, la gestione strategica del capitale umano e il processo dell’Agenzia per la protezione ambientale per la valutazione e il controllo delle sostanze chimiche tossiche sono peggiorate.

“L’elenco attuale chiarisce quanto lavoro rimane per superare una serie di serie sfide che il governo federale deve affrontare”, ha affermato Gene Dodaro, capo del GAO.

“Affrontarli ha il potenziale per risparmiare notevoli quantità di denaro e migliorare i servizi che sono vitali per il benessere del popolo americano”, ha aggiunto.

Il GAO ha aggiunto all’elenco due nuove aree di indagine, una riguardante i prestiti di emergenza per le piccole imprese e l’altra che si occupa della risposta federale all’abuso di droghe.

Alcune delle altre questioni che richiedevano un’attenzione immediata erano la capacità del governo di assumere posizioni chiave, imputate al fatto che la posizione di vertice presso l’Ufficio di gestione del personale rimaneva in gran parte vacanti, così come la regolamentazione ambientale, i preparativi per le ripercussioni fiscali del cambiamento climatico e l’acquisizione di IT e gestione.

Tra le notizie più brillanti, una delle sette aree migliorate, che si occupa della gestione dell’infrastruttura di supporto del Pentagono, è stata rimossa del tutto dall’elenco ad alto rischio.

Aggiornato alle 14:34

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *