Skip to content

Il Game Director di WoW parla delle sue battaglie attuali e dei piani futuri

World of Warcraft è nel bel mezzo di uno degli anni più difficili della sua storia. Tra le lamentele di Activision Blizzard, i ritardi e la frustrazione ribollente per la mancanza di comunicazione del team di sviluppo sulle controverse decisioni di progettazione, non riesco a ricordare un’altra volta in cui il futuro dell’MMO si è sentito questo incerto. E sorprendentemente intervista dettagliata con VentureBeat, World of Warcraft Game Director Ion Hazzikostas parla di tutto.

Gran parte dell’intervista si concentra sull’aggiornamento 9.1.5 rilasciato oggi e sulla sua ricezione ambivalente da parte dei giocatori. La maggior parte di 9.1.5 è una massiccia revisione dei sistemi principali di Shadowlands che risolve molti reclami di vecchia data che i giocatori hanno avuto dall’inizio dell’espansione Alpha. Il sistema di alleanze, ad esempio, ora consente ai giocatori di passare più liberamente da un’alleanza all’altra (sono come diverse bande di strada non morte) e di accedere alle loro varie ricompense senza penalizzarli. Allo stesso modo, il sistema di leadership ̵

Questi sono tutti buoni cambiamenti, ma molti giocatori sono frustrati dal fatto che Blizzard abbia impiegato quasi un anno per risolverli da quando è stato rilasciato Shadowlands, soprattutto considerando che questo è stato il singolo più grande punto di feedback sui test beta e alfa di Shadowlands. “L’abbiamo sentito da loro e avremmo dovuto cambiare idea prima”, ha detto Hazzikostas.

Tuttavia, la patch 9.1.5 è solo una parte dell’intervista. Hazzikostas approfondisce anche i cambiamenti che Blizzard ha recentemente apportato alle missioni più vecchie e agli NPC per rimuovere battute offensive o insensibili, come una certa serie di missioni che gli elfi del sangue maschi hanno frainteso un po’ a causa delle loro qualità “femminili”. La cosa più interessante, tuttavia, è la prospettiva di Hazzikostas su come sta cambiando il team di sviluppo e, soprattutto, su come le vecchie filosofie di design vengano ritirate. Le modifiche in arrivo nella 9.1.5 non sono solo “una tantum”, secondo Hazzikostas, ma endemiche di un importante cambiamento nel modo in cui Blizzard pensa al gioco.

“È un riflesso di come abbiamo cambiato molte delle filosofie sottostanti che hanno motivato il nostro approccio alla progettazione di WoW”. Egli ha detto. “Molte di queste cose, come ho detto sull’energia di conduzione, sono il risultato di lezioni insegnate dai nostri predecessori, fondatori e leader del team sull’importanza di prendere decisioni significative e sull’importanza di mantenere l’investimento nel carattere, il che potrebbe avere ci ha reso ostili al gameplay alternativo [the practice of playing multiple characters] e la capacità delle persone di immergersi nei loro alt. La realtà è che il modo in cui le persone giocano si è evoluto. Qual era la risposta giusta per la base di giocatori di WoW e per il gioco 15 anni fa, potrebbe non essere così oggi. C’è una certa testardaggine, ma se ti aggrappi a questi antichi insegnamenti, ci sono alcune cose che è difficile lasciar andare quando la tua educazione e formazione come designer e sviluppatore in una squadra ha portato a instillare queste cose in te. “

Se sei un giocatore di WoW, l’intera intervista vale la pena leggerlo, perché Hazzikostas approfondisce molti problemi di vecchia data dei giocatori con un’onesta apertura. Allo stesso tempo, è anche frustrante vedere che molti dei punti chiave, come ascoltare i feedback dei giocatori migliori, ad esempio, sono le stesse lezioni di cui Hazzikostas ha parlato per anni e che sono state apprese da quando Battle for Azeroth è stato rilasciato nel 2018 .

Patch 9.1.5 rilasciata oggi, Puoi leggere la lunga lista di cambiamenti che porta qui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *