Skip to content

I futures sulle azioni precipitano a causa delle preoccupazioni economiche globali

Giovedì mattina i futures azionari sono crollati a causa delle preoccupazioni su come l’economia globale sarà influenzata da una possibile recrudescenza di casi di COVID-19 poiché la variante delta altamente trasmissibile si diffonderà rapidamente.

I futures Dow hanno registrato un calo di 465 punti, o dell’1,4%, mentre i futures S&P 500 sono scesi di circa l’1,35% e i futures Nasdaq 100 sono scesi dell’1,5%. secondo CNBC.

Le perdite segnalate prima dell’apertura del mercato di giovedì sono state osservate soprattutto tra le aziende di settori che sono stati duramente colpiti dalle restrizioni dell’economia globale dell’era del coronavirus.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Ad esempio, la CNBC ha riportato che le azioni di Carnival e Royal Caribbean sono scese ciascuna di oltre il 2%, con American Airlines e Delta Air Lines ciascuna che ha registrato un calo del 2%.

Le perdite sono arrivate lo stesso giorno in cui il Giappone ha annunciato lo stato di emergenza per Tokyo a sole due settimane dal lancio dei Giochi Olimpici, con un probabile divieto di spettatori a causa dell’aumento delle infezioni da COVID-19 nella capitale.

Il primo ministro giapponese Yoshihide Suga ha dichiarato giovedì: “Prendendo in considerazione l’impatto del ceppo delta e al fine di prevenire la recrudescenza delle infezioni che si diffondono in tutto il paese, dobbiamo rafforzare le misure di prevenzione del virus”.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la variante delta identificata per la prima volta in India è stata ora registrata in almeno 96 paesi in tutto il mondo e mercoledì i Centers for Disease Control and Prevention hanno affermato che il ceppo ora rappresenta la maggior parte del COVID-19 negli Stati Uniti casi.

Anche l’ultimo rapporto del Dipartimento del lavoro sulle richieste di sussidio di disoccupazione di giovedì è stato superiore al previsto a 373.000 in totale per la settimana terminata il 3 luglio. Dow Jones aveva stimato che le richieste di sussidio ammontavano a 350.000.

L’ultimo rapporto ha rivisto le richieste di sussidi di disoccupazione della scorsa settimana da 364.000 a 371.000.

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *