Skip to content

I Democratici alla Camera chiedono risposte in TV “mulini di voci di disinformazione”

I democratici della Camera stanno facendo pressioni sui servizi via cavo e streaming sulle loro decisioni di ospitare canali che i legislatori accusano di diffondere disinformazione e teorie del complotto che portano a “danni nel mondo reale”.

ripetizioni Anna EshooAnna Georges EshooHillicon Valley Biden firma un disegno di legge sulla sicurezza delle telecomunicazioni Biden firma un disegno di legge per proteggere i sistemi di telecomunicazioni dalle minacce straniere Israele afferma che il gruppo NSO nella lista nera “non ha nulla a che fare” con le politiche del governo ALTRO (California) e Jerry McNerneyGerlad (Jerry) Mark McNerney I democratici vedono il voto di venerdì come probabile per il disegno di legge Biden Le mappe della California proposte mettono a rischio gli operatori storici Equilibrio/sostenibilità Presentate dal presidente della Southern Company China per registrare il clima confab ALTRO (California), membri senior della sottocommissione per le comunicazioni e la tecnologia della Camera per l’energia e il commercio, lunedì hanno inviato lettere alle società mettendo in discussione i loro “principi etici” coinvolti nel decidere quali canali utilizzare e quando agire contro un canale.

“Alcuni presunti organi di informazione sono stati a lungo produttori di voci sulla disinformazione e focolai di teorie del complotto che producono contenuti che portano a danni reali”, hanno scritto.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

“La disinformazione in TV ha portato al nostro attuale ambiente informativo inquinato che radicalizza gli individui a commettere atti sediziosi e rifiuta le migliori pratiche di salute pubblica, tra le altre questioni nel nostro discorso pubblico”.

La lettera richiama specificamente Newsmax, One America Network (OANN) e Fox News.

Un portavoce di Fox News Media ha affermato che la lettera “stabilisce un terribile precedente”.

“In qualità di canale di notizie via cavo più seguito nel 2020, FOX News Media ha fornito a milioni di americani rapporti approfonditi, copertura delle ultime notizie e opinioni chiare. Ai singoli membri del Congresso per evidenziare i discorsi politici che non gli piacciono e chiedere ai distributori di cavi di impegnarsi in La discriminazione del punto di vista costituisce un terribile precedente”, ha affermato il portavoce in una nota.

Newsmax ha anche criticato la lettera e ha difeso la sua copertura.

“L’attacco della Camera dei Democratici alla libertà di parola e ai diritti fondamentali del Primo Emendamento dovrebbe far venire i brividi lungo la schiena di tutti gli americani. Newsmax ha riportato in modo equo e accurato le accuse e le affermazioni fatte da entrambe le parti durante il recente concorso elettorale”, ha affermato l’outlet in una dichiarazione .

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

I legislatori hanno anche chiesto informazioni sul numero di utenti che si sono sintonizzati sulle stazioni nelle settimane precedenti le elezioni e la rivolta del 6 gennaio al Campidoglio.

Eshoo e McNerney hanno inviato lettere a fornitori di servizi via cavo tradizionali, tra cui Verizon e Comcast, nonché a società tecnologiche che forniscono canali come parte di servizi di streaming tra cui Amazon, Google, Apple, Roku e Hulu.

Amazon ha affermato che la società sta rivedendo la lettera, mentre il portavoce di Comcast ha rifiutato di commentare.

I portavoce di OANNi fornitori non hanno risposto immediatamente per un commento.

I repubblicani tornano sulla lettera inviata dai due democratici.

“La maggioranza sta flirtando con la violazione del Primo Emendamento”, ha detto un aiutante repubblicano. “Il governo dovrebbe fare pressioni sulle industrie private per censurare i contenuti legalmente protetti e sopprimere la libertà di stampa? No. Se una stampa libera e indipendente è ancora apprezzata e diffusa in America, questa campagna di censura dovrebbe allarmare ogni singolo giornalista e membro dei media .”

Il commissario della Federal Communications Commission (FCC) Brendan Carr, un repubblicano, ha definito la lettera una “agghiacciante trasgressione dei diritti alla libertà di parola di cui gode ogni mezzo di comunicazione in questo paese”.

“Ai Democratici alla Camera che hanno utilizzato la loro carta intestata ufficiale per avviare questa inchiesta, direi questo: la vostra richiesta di conoscere i ‘principi morali’ che guidano la decisione di un ente privato su quali notizie portare non può essere conciliata con i principi fondamentali della libertà di parola e di libertà giornalistica”, ha affermato in una nota.

“Chiedo ai miei colleghi della FCC di unirsi a me nel denunciare pubblicamente questo tentativo di soffocare il discorso politico e il giudizio indipendente sulle notizie”, ha aggiunto Carr.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

La lettera sta preparando la scena per quella che probabilmente sarà un’audizione controversa della commissione di mercoledì sulla “disinformazione e l’estremismo nei media”.

Democratici e repubblicani si sono divisi sulla questione in passato, in particolare a ottobre per la decisione delle piattaforme tecnologiche di limitare la diffusione di una storia del New York Post che includeva accuse su Hunter Biden, il figlio di oggi-Presidente BidenJoe BidenFlorida I repubblicani votano per limitare i mandati di vaccinazione Il disegno di legge in onore di 13 membri del servizio uccisi in Afghanistan va alla scrivania di Biden Difesa notturna e sicurezza nazionale Presentato da Boeing Il Pentagono giura maggiore trasparenza sugli attacchi aerei ALTRO.

La storia ha rapidamente suscitato scetticismo sulla sua provenienza e sui risultati, ma quando i giganti della tecnologia hanno represso la sua diffusione online, i repubblicani hanno ampiamente criticato le aziende per la censura dei contenuti e un pregiudizio anti-conservatore.

I repubblicani dovrebbero sollevare nuovamente la controversia sulla storia del Post mercoledì.

I democratici, tuttavia, potrebbero concentrarsi sull’aumento della disinformazione elettorale e sul ruolo che potrebbe aver svolto nel portare all’insurrezione mortale al Campidoglio il 6 gennaio. La lettera inviata lunedì da Eshoo e McNerney evidenzia i modi in cui le stazioni diffondono false affermazioni sulle elezioni , così come il modo in cui è stata coperta la rivolta al Campidoglio.

La lettera discute anche delle segnalazioni di disinformazione su COVID-19, secondo quanto riferito, condivise da Newsmax, OANN e Fox News.

Aggiornato alle 14:36

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *