Skip to content

House approva il disegno di legge per rafforzare la catena di approvvigionamento IT dopo l’hacking di SolarWinds

La Camera mercoledì ha approvato una legislazione per rafforzare le catene di approvvigionamento di software e tecnologia dell’informazione presso il Dipartimento per la sicurezza interna (DHS) e per aiutare a proteggere da attacchi simili all’hacking di SolarWinds dell’anno scorso.

Il DHS Software Supply Chain Risk Management Act, sponsorizzato dal rappresentante Ritchie Torres (DNY) è passato alla camera bassa in modo schiacciante con un voto di 412-2.

La legislazione richiederebbe al DHS di emettere una guida a livello di dipartimento affinché tutti gli appaltatori presentino elenchi dei loro materiali software e le origini di ciascun articolo al DHS per la revisione. Ciò consentirebbe all’agenzia di avere una visione più ampia delle potenziali vulnerabilità del software.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

“Dato che gli attacchi informatici diventano sempre più frequenti e sofisticati, è fondamentale che il DHS abbia la capacità di proteggere le proprie reti e migliorare la sua visibilità sulle tecnologie di informazione e comunicazione o sui servizi che acquista”, ha affermato Torres in una dichiarazione mercoledì. “In qualità di leader federale nello spazio della sicurezza informatica, il DHS deve dare l’esempio modernizzando il modo in cui protegge le sue reti”.

Torres, il vicepresidente della Commissione per la sicurezza interna della Camera, che ha approvato il disegno di legge all’inizio di quest’anno, ha esortato il Senato ad adottare e approvare la legislazione il prima possibile al fine di aumentare la sicurezza informatica della nazione.

“La sicurezza e l’integrità del software acquistato dal DHS sono parte integrante della sicurezza nazionale. Il mio conto garantirà che il Dipartimento abbia accesso per prevenire, rilevare e rispondere a futuri attacchi informatici”, ha affermato Torres. “Sono orgoglioso di lavorare con il Comitato per la sicurezza interna della Camera per fornire al DHS i migliori strumenti per difendere le sue reti”.

Il disegno di legge è stato approvato dalla Camera mentre le agenzie federali continuano a riprendersi e a indagare sull’impatto dell’hacking di SolarWinds.

L’incidente, scoperto per la prima volta a dicembre, ha coinvolto hacker sostenuti dal governo russo che sfruttavano le vulnerabilità nel software del gruppo IT SolarWinds per compromettere nove agenzie federali, incluso il DHS, insieme ad almeno 100 gruppi del settore privato.

Secondo l’Associated Press, ex segretario ad interim del DHS Ciad LupoCiad WolfJan. 6 citazioni del comitato Stephen Miller, Kayleigh McEnany Watchdog cita 13 funzionari di Trump che hanno violato l’Hatch Act prima delle elezioni del 2020 Ecco gli ultimi sei alleati di Trump citati in giudizio dal panel del 6 gennaio ALTROL’account di posta elettronica e gli account di posta elettronica di altri alti funzionari del DHS e dipendenti della sicurezza informatica del DHS erano tra i dati a cui gli hacker hanno avuto accesso nell’ambito dell’incidente.

Presidente BidenJoe BidenFlorida I repubblicani votano per limitare i mandati di vaccinazione Il disegno di legge in onore di 13 membri del servizio uccisi in Afghanistan va alla scrivania di Biden Difesa notturna e sicurezza nazionale Presentato da Boeing Il Pentagono giura maggiore trasparenza sugli attacchi aerei ALTRO sanzioni comminate contro la Russia ad aprile come rappresaglia per l’hacking di SolarWinds.

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *