Skip to content

Highlights India vs Nuova Zelanda, serie T20I 2021, partita di oggi a Jaipur: l’India batte la Nuova Zelanda per cinque wickets, conduce 1-0

Pant scende dalla pista e lancia il lanciatore per un superbo confine… anche questo è il tiro vincente. Quindi, l’India vince per cinque wickets. Che thriller.

Il debuttante Venkatesh Iyer parte per quattro nei suoi primissimi inning dopo aver sbattuto il lanciatore per un superbo confine. È stato un tiro superbo e poi ha provato la retromarcia e trova il difensore.

WICKET! Shreyas Iyer se n’è andato. Facile presa per Trent Boult. Solo sei run in uscita dall’over. Grandi prime quattro palle e poi arriva il wicket. L’India ha bisogno di dieci sconti per ultimi.

L’India ha ancora bisogno di 16 palle su 12 e questa si sta avvicinando. Buonasera da Lockie Ferguson. L’India è in un punto perché Rishabh Pant non riesce a collegare la palla finale dell’over.

La lunga permanenza in piega di Suryakumar Yadav è giunta al termine. Trent Boult ottiene il suo uomo. Il battitore stava cercando di giocare oltre la linea e alla fine è stato “manchi, ho colpito”.

L’equazione è ora ridotta a 23 palline su 24. Qualche grande battuta da SKY è seguita da qualche grande corsa da Rishabh Pant aiutata da qualche pessimo fielding dai Kiwi. È stata quella specie di notte per i kiwi. Sono cadute anche un paio di catture.

Sono cinquanta da Yadav e arriva con un elegante sei. SKY può essere Mr 360 a volte e questo è stato il momento di mostrare quanto sia capace. Colpisce il lanciatore per un quadrato di sei dietro e quello anche per il massimo. Ottimo scatto, ottima realizzazione.

Rohit Sharma manca il suo mezzo secolo – va per 48. In realtà ha perso lo slancio dopo la partenza di KL Rahul. Da quel momento è stato Surya Kumar Yadav a vestire i panni di un aggressore con Rohit a fare il secondo violino.

Grande battuta di Surya Kumar Yadav e Rohit Sharma mentre l’India si muove molto bene. L’equazione è scesa a 56 da solo 43.

Wow, un sei, un quattro di Surya Kumar Yadav e anche quello di dietro. Qualche grande colpo da SKY mentre mette in ombra Rohit Sharma che aveva gareggiato a 43 palle su 28. Ind 101/1.

Suryakumar Yadav può essere molto bravo contro lo spin bowling. Soprattutto la sua capacità di spazzare il bowler a piacimento. Nel frattempo Rohit Sharma guida la carica dell’India qui con 28 palle 43.

L’India è passata a 79/1 dopo la fine dei 9 over. Grande battuta di Surya Kumar Yadav che stava cercando di attaccare lo spinner e ci è riuscito con quei sei superbi.

Todd Astle ha chiuso con un primo finale molto sommesso mentre la Nuova Zelanda cerca di spezzare lo slancio e rallentare il flusso di corsa. Ma che bell’inizio quando la copertura di Rohit ha spinto Astle per un confine.

Ottimo primo over di Santner. Solo per la palla finale dove è stato colpito da Surya Kumar Yadav per un confine. L’India sta andando bene, non c’è bisogno di grandi successi ogni volta.

Mitchell Santner ottiene KL Rahul e finalmente un wicket per la Nuova Zelanda qui. Parte per 15. Era una palla corta, nella fessura per il battitore e la colpisce direttamente alla gola di Chapman.

Che fine finora per l’India. Trent Boult, uno dei migliori del settore, sta perdendo la calma; sta perdendo linea e lunghezza così come Rohit Sharma lo sbatte per altri sei. Boult è stato portato in lavanderia da apripista indiani. Già 20 corse e l’India ha corso a cinquanta.

Che fine per l’India. Un sei e un quattro e poi arriva un bel tiro di Tim Southee che va per il massimo. 14 corse che ne escono. La Nuova Zelanda ha apportato i cambiamenti, Lockie Ferguson prende la palla.

Rohit Sharma ha sbattuto Tim Southee per un enorme sei. E poi lo segue con uno scatto superbo. Daryl Mitchell al punto è solo uno spettatore. L’IND ha corso fino al 18/0.

Due overs bowled e solo nove run che ne sono usciti. Partenza lenta ma costante dall’India.

Ottimo primo over del capitano Tim Southee e ora entra in campo il braccio sinistro Trent Boult. IND 7/0.

}, 5005)Carica altro

il tiro vincente con 2 palline rimaste.

L’India aveva vinto il sorteggio e ha optato per il bowling contro la Nuova Zelanda. Sono stati debitamente ricompensati quando Bhuvneshwar Kumar ha rimosso Daryl Mitchell per una prima papera. Ma i kiwi hanno risposto quando Mark Chapman ha segnato la sua prima cinquantina. Martin Guptill ha segnato il miglior punteggio con 70 punti. Tuttavia, Ravichanran Ashwin e Bhuvneshwar Kumar hanno raccolto due wicket a testa per limitare la Nuova Zelanda a un rispettabile 164/6.

Il duo nei prossimi 11 mesi sottolineerà il modello e la filosofia di “Men In Blue” nel formato più breve dopo che è diventato chiaro che sarà necessario un po’ di rejigging come parte della correzione della rotta. La delusione nell’edizione degli Emirati Arabi Uniti ha costretto l’India a guardare oltre Hardik Pandya, che da tempo non è stato in grado di mettere in campo le sue abilità a tutto tondo.

Notizie sulla squadra dell’India

Venkatesh Iyer, star dell’IPL, è stato preso come sostituto di Hardik e le tre partite probabilmente daranno un’indicazione se può essere preparato per il tanto necessario slot di bowling veloce a tutto tondo. L’India può anche avere più battitori potenti nel reparto di battuta e Venkatesh, che ha giocato per KKR questo IPL, ha mostrato la sua capacità di colpire a lungo e in grande.

Gli altri interpreti dell’IPL che sono stati scelti nella squadra sono Ruturaj Gaikwad, Harshal Patel, Avesh Khan e Yuzvendra Chahal, che torna dopo essere stato polemicamente escluso dalla squadra della Coppa del Mondo. Con Jasprit Bumah a riposo per la serie, l’India cercherà di trovare un altro pacer, che possa segnare costantemente 140 km/h e oltre. Come è stato visto negli Emirati Arabi Uniti, il ritmo extra è sempre utile, portando Avesh e Mohammad Siraj nella foto.

Notizie sulla squadra della Nuova Zelanda

I loro avversari, la Nuova Zelanda, che hanno effettivamente eliminato l’India dalla Coppa del Mondo, hanno raggiunto Jaipur su un volo charter da Dubai con poco tempo per riflettere sulla loro sconfitta contro l’Australia nello scontro per il titolo.

Il capo allenatore Gary Stead ha già parlato di come le sfide che la sua squadra deve affrontare, dovendosi riorganizzare così rapidamente dopo un evento estenuante come la Coppa del Mondo. Lo skipper Kane Williamson è stato riposato per i T20 in modo che sia fresco per la successiva serie di test.

Il pacer esperto Tim Southee guiderà la squadra in sua assenza. Tuttavia, con Trent Boult come compagnia e il pericoloso Daryl Mitchell in cima alla classifica, la Nuova Zelanda sarà più di una manciata in questa serie. La Nuova Zelanda potrebbe dare opportunità ai giocatori che non hanno avuto molto da fare negli Emirati Arabi Uniti, incluso Kyle Jamieson che ha giocato solo le partite di riscaldamento. Uno degli incontri interessanti sarà lo skipper Rohit contro Ish Sodhi poiché il capitano dell’India ha avuto problemi in passato contro gli spinner del polso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *