Skip to content

Gli annunci mirati non sono più solo online, ora ti seguono a casa

Se trovi inquietanti quegli annunci mirati che ti seguono in giro online, è tempo di prendere in mano la situazione. Un modo per farlo è modificare le impostazioni sui siti noti per il monitoraggio.

Hai bisogno di aiuto per capire come farlo? Nessun problema, ti abbiamo coperto. Tocca o fai clic qui per 6 modi per impedire agli inserzionisti di seguirti online.

Potresti essere in grado di ridurre il numero di annunci che ti perseguitano mentre navighi in Internet, ma ora sta accadendo qualcosa che non ci saremmo mai aspettati. Quegli annunci irritanti ti stanno seguendo a casa!

Ci è voluto un po’, ma la posta ordinaria ha raggiunto

Ci siamo stati tutti. Dai un’occhiata ai social media per scoprire cosa stanno combinando i tuoi amici questo fine settimana e sei bombardato da annunci che sembrano essere cose che stavi pensando di acquistare.

Ad esempio, se stai pensando di acquistare un nuovo paio di scarpe da corsa, probabilmente visiti alcuni siti Web che vendono abbigliamento sportivo per vedere cosa c’è là fuori. Quindi, la prossima volta che dai un’occhiata a Facebook, bam! C’è un annuncio per il paio esatto di calci che hai visto prima.

CORRELATI: Il tuo smartphone sta ascoltando ecco come farlo smettere

È il modo geniale con cui gli inserzionisti inducono le persone a comprare le loro cose. Pagano aziende come Facebook e Google per informazioni dettagliate sulla tua attività online in modo che possano successivamente fornirti annunci mirati sui siti Web o nella tua e-mail.

Ad alcune persone non interessano gli annunci mirati, pensando che sia meglio vedere i prodotti a cui sono interessati piuttosto che cose per loro irrilevanti. Ma la maggior parte trova solo annunci mirati inquietanti.

Anche se questi annunci online mirati potrebbero essere efficaci per un po’, ci abituiamo tutti a vederli e finiamo per escluderli. Questo è il motivo per cui alcuni inserzionisti intelligenti hanno trovato un nuovo modo per farti arrivare i loro annunci.

CORRELATI: Come controllare ciò che gli inserzionisti sanno di te su Facebook

Stanno adottando un approccio di tipo sbalorditivo inviando annunci mirati alla tua casella di posta a casa. Davvero, posta ordinaria? Sì, posta ordinaria!

Ha senso se ci pensi. L’invio di annunci al tuo account di posta elettronica potrebbe essere una perdita di tempo se hai aggiornato le impostazioni per spedire la posta indesiderata direttamente nella cartella dello spam.

Inviando annunci a casa tua, almeno lo vedrai. Che si tratti di un volantino, una cartolina o all’interno di una busta, le aziende sperano che almeno tu lo guardi. È meglio per l’inserzionista di un’e-mail che non viene visualizzata.

Come stanno facendo gli inserzionisti?

La tua casella di posta di casa piena di annunci mirati è il risultato di esperti di marketing che combinano i dati dei consumatori trovati online con il mondo fisico. Ogni volta che acquisti qualcosa online e te lo spedisci a casa, il tuo indirizzo fisico si apre al marketing.

Anche se acquisti roba in un punto vendita al dettaglio, il tuo indirizzo è aperto per affari. Questo perché il tuo indirizzo di casa è legato alla tua carta di credito o di debito e il negozio ora può iniziare a inviare annunci a casa tua.

L’unico modo per aggirare questo problema è utilizzare i contanti quando si effettuano acquisti di persona. E non dire al cassiere il tuo numero di telefono quando lo chiedono. Ciò consentirà loro di sapere chi sei e dove vivi. Prima che tu te ne accorga, inizierai a ricevere posta anche da quel rivenditore.

La buona notizia è che un volantino nella tua casella di posta di casa non può infettare il tuo dispositivo con malware. Almeno ce l’abbiamo fatta per noi.

Di più:

Ottieni ancora più know-how digitale e intrattenimento all’interno della community di Komando! Guarda o ascolta The Kim Komando Show in base al tuo programma, leggi gli eBook di Kim gratuitamente e ottieni risposte nel Tech Forum.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *