Skip to content

Gli alti funzionari dell’amministrazione avvertono di campagne di influenza straniera prima del Super Tuesday

I leader di otto agenzie federali lunedì hanno esortato congiuntamente il pubblico a vigilare sulle operazioni di influenza straniera attorno alle primarie presidenziali in vista del Super Martedì, sottolineando anche il coordinamento del governo federale nella difesa dalle minacce alle elezioni.

In una dichiarazione rilasciata lunedì, i funzionari dell’amministrazione Trump che includevano il Segretario di Stato Mike PompeoMike PompeoPsaki: Il sessismo contribuisce ad alcune critiche a Harris Mnuchin, Pompeo ha riflettuto sul piano per rimuovere Trump dopo il 6 gennaio: il libro Alyssa Farah dice che pensa che Pence si candiderà alla presidenza nel 2024 ALTROProcuratore generale William BarrBartiromo di Bill BarrFox ha definito Bill Barr “urlando” per la frode elettorale: libro The Hill’s Morning Report Presentato da ExxonMobil House sprint per Build Back Better, oggi vota l’infrastruttura L’avvocato di Trump ha accusato Pence di aver causato l’attacco al Campidoglio: rapporto ALTRO e segretario ad interim per la sicurezza interna Ciad LupoCiad WolfJan. 6 citazioni del comitato Stephen Miller, Kayleigh McEnany Watchdog cita 13 funzionari di Trump che hanno violato l’Hatch Act prima delle elezioni del 2020 Ecco gli ultimi sei alleati di Trump citati in giudizio dal panel del 6 gennaio ALTRO ha osservato che “continuano a lavorare con tutti i 50 stati, territori degli Stati Uniti, funzionari locali, partiti politici e partner del settore privato per mantenere le elezioni libere da interferenze straniere”.

I funzionari hanno avvertito che gli americani “devono anche rimanere consapevoli del fatto che gli attori stranieri continuano a cercare di influenzare il sentimento pubblico e modellare le percezioni degli elettori”, aggiungendo che gli attori stranieri possono tentare di “diffondere false informazioni e propaganda sui processi politici e sui candidati sui social media” al fine di creare dubbi nel sistema elettorale.

ANNUNCIO

“Rimaniamo vigili e pronti a rispondere a qualsiasi tentativo di interrompere le elezioni del 2020”, hanno affermato i funzionari. “Continuiamo a chiarire agli attori stranieri che qualsiasi sforzo per minare i nostri processi democratici avrà gravi conseguenze”.

La dichiarazione è stata co-firmata anche dal Segretario alla Difesa Marco EsperMark EsperOvernight Defence & National Security Presentato da Boeing Il test sulle armi della Major Russia alimenta le tensioni Tre cifre chiave dietro le quinte dell’indagine del 6 gennaio Il capo della Difesa Trump ha bloccato l’idea di inviare 250.000 soldati al confine: rapporto ALTROil direttore ad interim della National Intelligence (DNI) Richard Grenell, il direttore dell’FBI Christopher Wray, il comandante del Cyber ​​Command degli Stati Uniti e il direttore della National Security Agency, il generale Paul Nakasone, e il direttore della Cybersecurity and Infrastructure Security Agency (CISA) Christopher Krebs.

I funzionari hanno sottolineato che il livello di “coordinamento” tra le agenzie federali e i funzionari elettorali statali e locali era “più forte di quanto non sia mai stato”.

“I nostri dipartimenti e le nostre agenzie stanno lavorando insieme con un livello di impegno e impegno senza precedenti per proteggere le nostre elezioni e contrastare l’influenza straniera maligna, ma anche gli elettori hanno un ruolo da svolgere”, hanno affermato i funzionari.

Per difendersi dalle minacce di disinformazione sui social media, gli alti funzionari hanno raccomandato agli elettori americani di controllare la loro registrazione degli elettori per informazioni corrette su dove e quando votare, osservando che la migliore fonte di informazioni sulle elezioni erano i siti web elettorali locali o statali.

“Una repubblica ben informata e vigile è la migliore difesa contro la disinformazione”, hanno sottolineato i funzionari.

Il governo federale ha intensificato i suoi sforzi per difendersi dall’interferenza straniera nelle elezioni statunitensi sulla scia dell’interferenza russa durante il ciclo delle elezioni presidenziali del 2016.

Secondo le agenzie di intelligence statunitensi, il Comitato di intelligence del Senato e il rapporto compilato dall’ex consigliere speciale Robert MuellerRobert (Bob) MuellerUna stampa indiscussa promuove il libro del rappresentante Adam Schiff basato sulla narrativa russa I Democratici del Senato esortano Garland a non combattere l’ordine del tribunale di rilasciare il memo di ostruzione di Trump Perché un consiglio speciale è garantito se Biden sceglie Yates, Cuomo o Jones come AG ALTROgli agenti russi hanno lanciato una vasta campagna di interferenza che ha coinvolto disinformazione sui social media e tentativi di hacking sulle infrastrutture elettorali in vista delle elezioni del 2016, con l’obiettivo di favorire la campagna di oggi-Presidente TrumpDonald TrumpOn The Money Biden mette in guardia l’industria petrolifera The Memo: Gosar censurato, ma la cultura tossica cresce Il team MLB di Cleveland ha ufficialmente cambiato nome in Guardians venerdì ALTRO.

Le campagne di disinformazione online sono rimaste una minaccia persistente da allora, con Barr, Wolf, Krebs, Wray e l’ex Acting DNI Giuseppe MaguireJoseph Maguire Il giudice respinge la causa per diffamazione di Nunes contro l’ammiraglio della Marina in pensione del Washington Post dietro il raid di bin Laden afferma di aver votato per Biden I Democratici del Congresso richiedono un briefing dell’FBI sugli sforzi di interferenza elettorale all’estero ALTRO scrivere un editoriale in USA Today a febbraio, sottolineando anche le preoccupazioni sulla disinformazione sulle elezioni.

“Non possiamo prevenire tutta la disinformazione, la propaganda straniera o gli attacchi informatici alla nostra infrastruttura”, hanno scritto i funzionari nell’editoriale. “Tuttavia, insieme, possiamo tutti aiutare a mitigare queste minacce prestando attenzione quando condividiamo le informazioni e mantenendo una buona igiene informatica per ridurre i rischi che gli attacchi informatici dannosi abbiano successo”.

La CISA è stata una delle agenzie chiave coinvolte nell’assistenza ai funzionari elettorali statali e locali nella difesa contro le interferenze elettorali. L’agenzia ha gestito una sala di sensibilizzazione situazionale il giorno delle elezioni durante i midterm del 2018 per monitorare continuamente le minacce a livello nazionale e prevede di ospitare una sala di sensibilizzazione simile durante le elezioni primarie del Super Tuesday.

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *