Skip to content

Gli adolescenti sudcoreani aumentano i casi di Covid-19 prima della riapertura completa delle scuole, notizie e storie dell’Asia orientale

SEOUL (REUTERS) – La Corea del Sud ha dichiarato mercoledì (3 novembre) che aumenterà i test Covid-19 nelle scuole dopo un forte aumento delle infezioni tra i bambini, settimane prima di un piano per riaprire completamente le scuole a livello nazionale.

L’impennata arriva quando le nuove regole di distanziamento sociale volte a un graduale ritorno alla normalità sono entrate in vigore lunedì come parte del piano del Paese per passare gradualmente alla convivenza con Covid-19 sulla scia degli alti tassi di vaccinazione Covid-19.

La Corea del Sud ha vaccinato completamente quasi il 90% della sua popolazione adulta, ma ha iniziato a vaccinare bambini di età compresa tra 12 e 17 anni solo nelle ultime settimane, somministrando finora solo lo 0,6% della fascia di età con entrambe le dosi.

“C’è una preoccupazione crescente poiché la frequenza di nuovi focolai di cluster è in aumento, incentrati su strutture educative come centri di insegnamento privati ​​e scuole”, ha affermato il ministro degli Interni e della sicurezza Jeon Hae-cheol.

Il governo amplierà l’uso di test portatili di reazione a catena della polimerasi per Covid-19 nelle scuole di Seoul e nelle regioni vicine e mobiliterà più personale per la prevenzione dei virus nelle scuole sovraffollate, ha affermato.

La Corea del Sud prevede di riaprire completamente le scuole a livello nazionale dal 22 novembre.

Il paese ha segnalato 2.667 nuovi casi martedì, con un aumento di oltre 1.000 rispetto al giorno prima. Quasi un quarto dei nuovi casi sono stati trovati in adolescenti, hanno detto i funzionari.

“Gli adolescenti trascorrono molto tempo nella vita in comune, come nelle scuole e nei centri di insegnamento, e sono anche attivi in ​​attività sociali”, ha detto in un briefing Son Young-rae, un alto funzionario del Ministero della Salute.

“Riteniamo che il rischio di infezione aumenterà inevitabilmente e che i casi confermati continueranno ad aumentare a causa di questi adolescenti”.

La Corea del Sud non ha visto un aumento notevole dei casi di malattie gravi tra gli adolescenti, con solo uno su 378 casi gravi di Covid-19 in cura in ospedale. Il paese ha anche riportato un tasso di mortalità relativamente basso dello 0,78%.

La vaccinazione per la fascia di età dai 12 ai 17 anni è iniziata in ottobre, utilizzando Pfizer-BioNTechshots.

Abbiamo riscontrato alcuni problemi con l’accesso degli abbonati e ci scusiamo per l’inconveniente causato. Fino a quando non risolviamo i problemi, gli abbonati non devono accedere per accedere agli articoli ST Digital. Ma per i nostri PDF è ancora necessario un login.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *