Skip to content

Garland suscita rabbia con la volontà di schierarsi con Trump

Procuratore generale Merrick GarlandMerrick GarlandThe Memo: Gosar censurato, ma cresce la cultura tossica Bannon si dichiara non colpevole per le accuse di oltraggio ha fatto arrabbiare i critici di Trump e i più ardenti sostenitori dell’amministrazione Biden nei suoi primi tre mesi di mandato, poiché il suo Dipartimento di Giustizia (DOJ) ha mostrato una maggiore disponibilità a schierarsi in tribunale con l’amministrazione Trump.

I primi segnali dal DOJ di Garland sono preoccupanti per coloro che sperano che la nuova amministrazione fornisca trasparenza e responsabilità su ciò che molti hanno visto come l’abuso di potere del dipartimento durante l’amministrazione Trump.

All’inizio di questa settimana, il Dipartimento di Giustizia ha dichiarato a una corte d’appello federale che avrebbe continuato i suoi sforzi per rappresentare Trump contro la sua presunta vittima di stupro, lo scrittore E. Jean Carroll, in una causa per diffamazione che ha presentato nel 2019 in seguito ai commenti che ha fatto su di lei mentre era in ufficio.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

La posizione del nuovo Dipartimento di Giustizia nel caso ha sorpreso e deluso i critici che si sono indignati l’anno scorso quando il dipartimento si è mosso per la prima volta per portare le sue considerevoli risorse in difesa di Trump nel caso.

Il mese scorso, dopo che un giudice federale di Washington DC ha castigato l’ex procuratore generale William BarrBartiromo di Bill BarrFox ha chiamato Bill Barr ‘urlando’ sulla frode elettorale: libro The Hill’s Morning Report Presentato da ExxonMobil House sprint per Build Back Better, oggi vota l’infrastruttura L’avvocato di Trump ha accusato Pence di aver causato l’attacco al Campidoglio: report MORE e ha ordinato al Dipartimento di Giustizia di rilasciare una nota legale interna che essenzialmente ha scagionato Trump dall’illecito dall’indagine condotta dall’ex consigliere speciale Robert MuellerRobert (Bob) MuellerUna stampa incondizionata promuove il libro del rappresentante Adam Schiff basato sulla fiction russa I Democratici del Senato esortano Garland a non combattere l’ordine del tribunale di rilasciare il memo sull’ostruzione di Trump Perché un consiglio speciale è garantito se Biden sceglie Yates, Cuomo o Jones come AG ALTRO, il dipartimento si è appellato a mantenere nascoste parti significative del memo.

Anche se l’amministrazione Biden ha ereditato le indagini sulle perdite che includevano citazioni in giudizio per i registri di giornalisti e legislatori democratici, il team ha continuato a lottare in tribunale per mantenere in vigore gli ordini di bavaglio che impedissero alle società di comunicazione di allertare coloro i cui dati sono stati sequestrati.

Il gruppo di controllo progressista Revolving Door Project sta seguendo i casi giudiziari che il Biden DOJ ha ereditato da Barr e dall’ex procuratore generale Jeff SessionsJefferson (Jeff) Beauregard SessionsIl metaverso sta arrivando la società dovrebbe diffidare Trump critica la giustizia per aver ripristinato i benefici di McCabe McCabe riconquista la pensione completa dell’FBI dopo essere stato licenziato sotto Trump ALTRO. Tra quei casi, che sono in gran parte cause intentate da gruppi di advocacy e comitati congressuali, la nuova amministrazione si è schierata con la precedente su una dozzina circa.

Jeff Hauser, fondatore e direttore esecutivo del progetto, afferma che Garland non dovrebbe essere così disposto a schierarsi con un’amministrazione che così tanti credono abbia danneggiato la fiducia del pubblico nel dipartimento.

“L’approccio di Garland sembra essere quello di minimizzare il più possibile qualsiasi discontinuità di posizione dopo le elezioni”, ha detto Hauser. “Vuole rendere la transizione da Trump a Biden il più ridotta possibile nel Dipartimento di Giustizia. E così in una gamma estremamente ampia di aree problematiche, il Dipartimento di Giustizia di Garland sta raggiungendo conclusioni legali che sono incongrue per l’amministrazione Biden e per le quali il la stragrande maggioranza degli avvocati e degli studiosi di diritto di centrosinistra e più progressisti lo sono”.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

“La domanda che ho per Garland è cosa dovremmo imparare su Jeff Sessions e Bill Barr affinché perdano il beneficio del dubbio con te?” Hauser ha aggiunto.

Il Dipartimento di Giustizia di Garland ha sostenuto il suo predecessore in tribunale in un numero crescente di casi mentre emergono ulteriori rivelazioni che mostrano come la precedente amministrazione abbia esercitato il dipartimento nel tentativo di sorvegliare giornalisti, legislatori e altri come parte delle indagini sulle perdite.

Questa settimana è stato rivelato che il Dipartimento di Giustizia sotto Trump aveva citato in giudizio i registri telefonici ed elettronici di almeno due legislatori democratici del Comitato di intelligence della Camera e quelli a loro vicini. Lo sforzo dell’amministrazione Trump di spiare i funzionari eletti del partito di opposizione ha rappresentato un passo straordinario del ramo esecutivo e i leader democratici chiedono risposte all’agenzia.

“Il Dipartimento ha una finestra molto breve per fare una rottura netta con l’era Trump su questo argomento”, ha avvertito il presidente della magistratura della Camera Jerry NadlerJerrold (Jerry) Lewis NadlerOvernight Energy & Environment Presentato da American Clean Power Democratici si preparano a grigliare i dirigenti petroliferi Merkley, Warren e Markey lanciano l’allarme per la fornitura di idrogeno “sporco” nell’accordo sul clima Tutti gli occhi su Garland dopo il voto di disprezzo di Bannon ALTRO (DN.Y.) in una dichiarazione venerdì. “Ci aspettiamo che il Dipartimento fornisca un resoconto completo di questi casi e ci aspettiamo che il Procuratore Generale ritenga il personale competente responsabile della loro condotta. Se il Dipartimento non farà progressi sostanziali verso questi due obiettivi, allora noi del Comitato Giudiziario faremo non abbiamo altra scelta che intervenire e fare il lavoro da soli”.

La notizia ha alimentato il desiderio tra i critici di Trump che il DOJ si sottoponga a una seria valutazione di come l’istituzione possa essere stata abusata negli ultimi quattro anni.

“Questa saga è solo un altro promemoria del fatto che gran parte di ciò che accade nel governo è dovuto alla pratica istituzionale e che un semplice cambiamento nel potere politico non ferma immediatamente tutte le azioni in corso del ramo esecutivo”, ha detto Bradley Moss, un avvocato per la sicurezza nazionale. Hill via e-mail, osservando che Trump ha ampliato le pratiche di indagine sulle perdite utilizzate sotto le amministrazioni di George W. Bush e Obama.

“Proprio come con la lotta in corso sul memorandum del DOJ Mueller, l’attuale leadership sotto AG Garland sta cercando di risolvere particolari azioni che ritengono giustifichino il proseguimento per ragioni istituzionali e legali, al contrario di quelle come la sorveglianza delle comunicazioni dei giornalisti che non hanno vista più come necessario o appropriato”, ha detto.

Venerdì, l’ufficio dell’ispettore generale del Dipartimento di Giustizia ha annunciato che avrebbe avviato un’indagine sull’uso da parte dell’agenzia di citazioni in giudizio nelle indagini sulle perdite poiché i massimi democratici del Senato stavano minacciando Barr e Sessions con citazioni in giudizio se non accettano di testimoniare sullo scandalo.

Ma molti vedono le mosse dell’attuale Dipartimento di Giustizia per schierarsi con gli argomenti legali della precedente amministrazione come un segnale preoccupante che Garland potrebbe avere poco appetito per fare i conti con le azioni dell’amministrazione Trump.

“Finora abbiamo visto alcuni buoni segnali dal DOJ, ma anche segnali che sta cercando di essere la stessa istituzione che si protegge, protegge il suo potere, protegge il potere esecutivo”, Jake Laperruque, consulente senior per The Constitution Project presso il Project on Government Oversight , ha detto a The Hill. “E penso che abbiamo visto il potenziale abuso che può derivare da questo”.

Un portavoce del Dipartimento di Giustizia non ha risposto quando è stato chiesto un commento.

Durante un’udienza al Senato questa settimana, Garland è stato sprezzante quando gli è stato chiesto delle critiche alle posizioni del dipartimento nei casi di note legali di Carroll e Mueller, affermando che lui e il resto del DOJ sono concentrati esclusivamente sulla promozione dello stato di diritto.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

“Il compito del Dipartimento di Giustizia nel prendere decisioni legali non è sostenere alcuna amministrazione, precedente o presente; il nostro compito è rappresentare il popolo americano”, ha detto ai legislatori. “Il nostro compito è garantire il rispetto dello stato di diritto, che è un requisito fondamentale di una democrazia”.

Ma Bruce Green, un ex procuratore federale e professore di diritto alla Fordham University, ha affermato che non c’è modo per il dipartimento di eliminare completamente le pressioni politiche, o anche istituzionali.

“A volte il Dipartimento di Giustizia vuole proiettare che è come un tribunale, nel senso che non emette giudizi di parte o addirittura giudizi politici in modo apartitico, ma [is instead making] giudizi giuridici determinati dalla legge e dal fatto. E in quale amministrazione si trova e l’identità del particolare procuratore generale non è così significativa”, ha detto.

“Ma ovviamente sappiamo che non è proprio vero o del tutto vero. È un’aspirazione o un’immagine di sé che il dipartimento ama proiettare”, ha aggiunto.

I critici affermano che gli interessi istituzionali del dipartimento nel preservare l’autorità legale del ramo esecutivo stanno spingendo il DOJ di Garland a schierarsi con Barr, anche nei casi in cui le azioni della precedente amministrazione hanno inorridito i democratici e i sostenitori dell’etica.

Kristy Parker, che ha prestato servizio nella divisione per i diritti civili del DOJ per 15 anni prima di unirsi al gruppo progressista Protect Democracy, ha affermato che l’era post-Trump è un momento opportuno per il dipartimento per riesaminare le sue priorità quando deve affrontare sfide legali ai privilegi e alle autorità che il potere esecutivo è concesso in tribunale.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

“Quello che abbiamo davvero visto nel tempo è che gli avvocati all’interno del Dipartimento di Giustizia sono stati riflessivamente inadempienti verso la protezione dell’uso del potere esecutivo e la protezione di tutto ciò che è associato ad esso”, ha affermato Parker.

“Quando Joe BidenJoe BidenI repubblicani della Florida votano per limitare i mandati sui vaccini Il disegno di legge onora i 13 membri del servizio uccisi in Afghanistan si dirige alla scrivania di Biden Difesa notturna e sicurezza nazionale Presentato da Boeing Il Pentagono promette maggiore trasparenza sugli attacchi aerei ALTRO dice: “Non è il mio dipartimento, è il dipartimento delle persone”, quando AG Garland dice la stessa cosa, va tutto bene, ma devi avere questa enfasi all’interno del dipartimento”, ha aggiunto. “Ogni decisione che il Il dipartimento fa rispetto ai poteri esercitati dagli altri rami del governo in realtà non dovrebbe essere “Beh, il nostro compito è sostenere che il presidente vince e l’esecutivo vince”. Penso che sia andato troppo oltre e che dobbiamo srotolarlo”.

Parker ha aggiunto che Garland dovrebbe tenere un resoconto completo di ciò che potrebbe essere andato storto durante la precedente amministrazione e adottare misure per garantire che gli avvocati di carriera del Dipartimento di Giustizia siano attrezzati in futuro per sostenere l’abuso politico del dipartimento.

“Ci sono molte persone [in the DOJ] che ci pensano, ma in realtà non c’è mai stata in tutto il mio tempo una vera formazione su qual è il ruolo di un avvocato di dipartimento nei confronti della leadership politica del governo, quando si tratta di garantire che tutti noi stiamo sostenendo i nostri giuramenti d’ufficio”, ha detto. “E cosa dovremmo fare noi come personale di carriera se qualcuno nella leadership politica cerca di dirci di fare qualcosa che non va bene?”

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *