Skip to content

Dopo il CRPF, il coronavirus colpisce la sede di BSF – Telegraph India

Due piani del quartier generale della BSF a Lodhi Road a sud di Delhi sono stati sigillati lunedì mattina dopo che un capo della polizia inviato lì è risultato positivo al Covid-19.

Il giorno prima, il quartier generale della CRPF nello stesso complesso è stato sigillato quando un Jawan, addetto all’ufficio come autista di autobus, è risultato positivo al nuovo coronavirus.

Inoltre, un agente della BSF che è stato assegnato come pilota alla squadra centrale interministeriale (IMCT) che ha recentemente visitato Calcutta e le aree vicine è risultato positivo, hanno detto i funzionari. È stato ricoverato in una struttura di isolamento nel Bengala, lo stato in cui è stato inviato.

“Il jawan è risultato positivo domenica. Oltre 50 membri del personale che erano in contatto con lui sono stati messi in quarantena e circa 20 sono stati testati finora. Si attendono i loro rapporti”, ha detto un funzionario.

Ha detto che, se necessario, anche i burocrati centrali dei membri dell’IMCT sarebbero stati messi in quarantena.

Le infezioni nel complesso CGO in Lodhi Road hanno allarmato le forze paramilitari centrali poiché la maggior parte dei loro quartier generali si trova nei locali. Il complesso ospita anche diversi uffici governativi.

Una dichiarazione della BSF lunedì ha affermato che il capo della polizia era risultato positivo domenica. Aveva frequentato l’ultima volta il suo ufficio, al secondo piano dell’edificio della sede centrale, il 1 maggio.

“Il primo e il secondo piano dell’edificio di otto piani sono stati chiusi per precauzione. Sono in corso tutte le esercitazioni per la sanificazione ed è in corso il tracciamento dei contatti. Lavora solo il minimo indispensabile del personale”, ha affermato un funzionario.

“La sede era stata precedentemente chiusa venerdì mattina per precauzione e l’intero complesso degli ufficiè stato accuratamente igienizzato con soluzioni di disinfettanti prescritte. I due pianisono stati sigillati oggi (lunedì) dopo che un membro dello staff è risultato positivo”.

Il funzionario ha affermato che tutti coloro che erano entrati in contatto con il capo della polizia infetto erano stati identificati e messi in quarantena. Tutti loro sono stati testati per il virus.

Finora, 54 membri del personale della BSF sono risultati positivi al Covid-19. La forza, che ha 2,5 lakh di personale, sorveglia principalmente i confini con Pakistan e Bangladesh oltre a svolgere una serie di compiti di sicurezza interna.

Ben 135 dei 480 membri del personale del 31° battaglione del CRPF sono risultati positivi nelle ultime due settimane. I locali del battaglione a Delhi est sono stati sigillati dopo che un sub-ispettore è morto per l’infezione martedì. Tutto il personale infetto è in cura in un ospedale di Delhi.

Sono risultati positivi anche tredici membri del personale del Sashastra Seema Bal, che presidia i confini del Nepal e del Bhutan.

Tutte le forze paramilitari operano sotto il ministero dell’Interno dell’Unione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *