Skip to content

Consiglio delle tribù del Jharkhand al presidente della nota sul codice Sarna

Il primo ministro Hemant Soren ha presieduto lunedì la seconda riunione del Consiglio consultivo delle tribù (TAC) e ha deciso di inviare una proposta formale al presidente Ramnath Kovind per l’inclusione di una colonna del codice Sarna nel prossimo censimento nazionale della popolazione.

Durante l’incontro, durato circa cinque ore, il consiglio ha deciso di istituire un sottocomitato di cinque membri per indagare su dubbi accordi sulla terra dei tribali e sul presunto accaparramento di terre di Adivasi. L’idea è di adottare misure correttive, concedere il riconoscimento a tutti questi luoghi in cui gli Adivasi adorano da secoli.

Condividendo i dettagli dell’incontro durante una riunione giornalistica lunedì sera, il vicepresidente del consiglio Champai Soren ha dichiarato: “La prima e più importante decisione del TAC è di inviare una proposta al presidente attraverso il governatore per includere il codice Sarna nel prossimo censimento. Se richiesto, i membri del TAC visiteranno anche Delhi di persona per premere per la richiesta”.

L’anno scorso, il governo statale aveva inviato una proposta simile al ministero dell’Interno dell’Unione dopo aver approvato una risoluzione in merito all’assemblea statale. “Il GOI deve includere una colonna separata per i seguaci di Sarna nel censimento. I seguaci di Sarna hanno pratiche religiose distinte e hanno bisogno di una propria identità distinta”, ha affermato Soren.

Su altre decisioni ha detto: “Per sondare le questioni dell’accaparramento della terra da parte dei tribali, è stato formato un comitato. I membri includono MLA Stephen Marandi, Chamra Linda, Dipak Birua, Bandhu Tirkey e Bhushan Tirkey. A parte questo, i tribali spesso devono affrontare problemi nell’ottenere certificati di casta. È stato deciso che il dipartimento del personale dello Stato presenterà una notifica che una volta rilasciato un certificato di casta dovrebbe essere valido per tutta la vita.

Ha aggiunto: “Abbiamo anche deciso di lavorare per dare lavoro ai dipendenti di coloro che hanno combattuto per la creazione del Jharkhand. A parte questo, TAC ha accettato di escogitare modi per garantire che lo sviluppo industriale aiuti nell’elevazione generale dei tribali”.

L’opposizione BJP ha boicottato l’incontro per la seconda volta per registrare la sua protesta contro le nuove Regole TAC-2021 emanate a maggio di quest’anno. Le nuove regole autorizzano il primo ministro a nominare membri del consiglio contro il precedente sistema del governatore che lo faceva. Il BJP ha definito gli emendamenti “incostituzionali”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *