Skip to content

Congresso, Casa Bianca sulla buona strada per affrontare i prezzi dei farmaci da prescrizione

Sarebbe facile pensare che l’attuale clima politico renda impossibile che qualcosa venga fatto a Washington. Il governo diviso impedisce l’azione bipartisan anche sulla legislazione più irrilevante. L’indagine di Mueller continua, con nuovi colpi di scena riportati sulle notizie via cavo in loop incessanti. La più lunga chiusura del governo nella storia americana è finita, ma lo spettro della chiusura della Parte II incombe.

Apparentemente ogni giorno, nuovi candidati presidenziali democratici entrano in campo, posizionandosi come i più riluttanti a lavorare con l’uomo che sperano di spodestare nel 2020. Storie virali come le foto dell’annuario del governatore della Virginia dominano il ciclo delle notizie per giorni e giorni. Sia i repubblicani che i democratici al Congresso discutono sul futuro dei rispettivi partiti poiché i ribelli dagli estremi minacciano l’unità all’interno del partito.

ANNUNCIO

Non sorprende che molti osservatori esterni credano che un’azione legislativa sostanziale nel 2019 sia poco più di un sogno irrealizzabile. Un tale punto di vista sarebbe miope, tuttavia; Il Congresso e il presidente si stanno avvicinando a un importante accordo su quella che potrebbe essere una delle questioni più importanti che l’America deve affrontare oggi.

Secondo uno studio sugli affari sanitari pubblicato il mese scorso, il costo dei farmaci di marca e di specialità è aumentato di oltre il 10% all’anno tra il 2008 e il 2016. Ad esempio, il costo dell’insulina usata per curare il diabete di tipo 1 è quasi raddoppiato tra il 2012 e il 2016, mentre un terzo dei pazienti Medicare affetti da leucemia ha affermato di essere stato costretto a interrompere l’assunzione dei farmaci quando il costo del Gleevec è salito a $ 146.000 all’anno. Cinque anni fa, i pazienti e gli assicuratori erano furiosi quando il prezzo di Sovaldi, un farmaco per l’epatite C che spazza via la malattia in tre mesi, salì inspiegabilmente a $ 84.000 per ciclo di trattamento.

Oggi Sovaldi non è nemmeno nella top 10 dei farmaci più costosi d’America. Senza la riforma, il problema non potrà che peggiorare. I Centers for Medicare e Medicaid Services stimano che i prezzi dei farmaci continueranno a salire ben al di sopra del tasso di inflazione. I sondaggi collocano costantemente i prezzi elevati dei farmaci da prescrizione in cima alla lista dei problemi più importanti per gli americani. Anche il problema non è passato inosservato Presidente TrumpDonald TrumpOn The Money Biden mette in guardia l’industria petrolifera The Memo: Gosar censurato, ma la cultura tossica cresce Il team MLB di Cleveland ha ufficialmente cambiato nome in Guardians venerdì ALTRO o il Congresso.

Commissioni chiave sia alla Camera controllata dai democratici che al Senato controllato dai repubblicani hanno recentemente tenuto udienze per indagare sugli alti costi dei farmaci. Ciò fa seguito alle proposte del segretario per la salute e i servizi umani (HHS) Alex Azar di richiedere che gli annunci farmaceutici includano i prezzi al dettaglio e di vincolare i pagamenti di Medicare per alcuni farmaci ai prezzi offerti nei paesi europei.

La scorsa settimana, l’amministrazione Trump è andata ancora oltre quando l’HHS ha annunciato una proposta che vieterebbe il sistema di sconti per i gestori dei benefici in farmacia che molti considerano un contributo chiave all’aumento dei costi dei farmaci. Il piano ridistribuirebbe i risparmi degli sconti sui farmaci ai consumatori e lontano dall’industria farmaceutica. Altre idee presentate al Congresso sono l’importazione di farmaci da altri paesi, impedire alle aziende farmaceutiche di manipolare la legge sui brevetti incentivando i produttori di generici a ritardare la commercializzazione di alternative a basso costo e consentire al governo di negoziare i prezzi dei farmaci nell’ambito di Medicare, un’idea sostenuta dal presidente Trump durante la sua campagna 2016.

Entrambi sens. Lamar AlessandroLamar AlexanderMcConnell riceve il campanello d’allarme del GOP The Hill’s Morning Report – Presentato da Alibaba – I democratici tornano alla delusione per l’immigrazione Le autorità collegano l’ex governatore del Tennessee all’uccisione del socio Jimmy Hoffa ALTRO (R-Tennen.) e Carlo GrassleyChuck GrassleyBiden ha solo il 33% di gradimento nel sondaggio dell’Iowa Il senatore Patrick Leahy dice che non cercherà la rielezione I senatori introducono un disegno di legge bipartisan per limitare le fusioni dei giganti della tecnologia ALTRO (R-Iowa) presiedono comitati con supervisione sui prezzi dei farmaci e sono molto meno favorevoli all’industria rispetto ai precedenti leader dei comitati del Senato. Combinato con le azioni e il presidente del presidente Trump Nancy PelosiNancy PelosiSenate anticipa il disegno di legge sulla difesa dopo il ritardo On The Money Biden mette in guardia l’industria petrolifera Schumer stringe un accordo con House, cadendo per collegare la Cina, i disegni di legge sulla difesa ALTROLe frequenti menzioni del suo desiderio di affrontare gli alti costi della droga, le stelle potrebbero essere allineate per un accordo bipartisan sulla questione. E non da poco, i giornali dei primi stati presidenziali primari hanno fortemente editorializzato sulla necessità di regnare sui costi dei farmaci. Tutti i fattori sembrano essere a posto per un accordo.

Il passaggio di una legislazione significativa sui prezzi dei farmaci è tutt’altro che una cosa certa. L’industria farmaceutica rimane una delle lobby più potenti a Washington e ci sono differenze significative tra le parti su quali politiche sostenere. C’è ancora molto lavoro da fare prima che si possa raggiungere un accordo bipartisan.

Ma una cosa è certa: mentre entrambi i partiti si contendono il vantaggio politico e le persone fuori dalla tangenziale si stancano del gioco partigiano che vedono ogni giorno sui loro televisori, c’è ancora una realistica possibilità di compromesso bipartisan su una questione di profonda importanza per molti americani. Speriamo che il Congresso e il presidente riescano a colmare il divario e chiudere l’accordo.

L’ex membro del Congresso Jason Altmire (D-Pa.) ha servito tre mandati alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti dal 2007 al 2013. È consulente senior per Avalere Health, una società di consulenza sanitaria con sede a Washington, DCSeguilo su Twitter @jasonaltmire.

Visualizza il thread di discussione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *