Skip to content

Aung San Suu Kyi del Myanmar testimonierà in propria difesa entro la fine del mese

Gli Stati dell’ASEAN si oppongono mentre la Cina fa pressioni affinché la giunta birmana si unisca al vertice: fonti

Suu Kyi rischia decenni in prigione mentre la giunta birmana la accusa di frode durante i sondaggi del 2020

Tutti i procedimenti contro Suu Kyi sono chiusi al pubblico e alla stampa. È trattenuta dai militari in un luogo sconosciuto a Naypyitaw. I suoi co-imputati con l’accusa di istigazione sono l’ex vicepresidente Win Myint e l’ex sindaco di Naypyitaw, Myo Aung. Tutti hanno negato le accuse. Win Myint testimonierà il 12 ottobre e Myo Aung il 2 novembre.

Di fronte anche ad altri casi, il 76enne Suu Kyi martedì ha chiesto alla corte di tenere le sessioni del lunedì e del martedì solo ogni due settimane per motivi di salute. La corte dovrebbe pronunciarsi sulla sua richiesta il 12 ottobre.

Venerdì, in un processo separato di Suu Kyi con l’accusa di corruzione, un ex alleato politico ha testimoniato di averle consegnato ingenti somme di denaro e oro. Suu Kyi deve affrontare quattro accuse di corruzione in quei procedimenti, ognuno dei quali prevede una pena detentiva fino a 15 anni, la pena detentiva più lunga possibile dei numerosi reati di cui è stata accusata.

Sono inoltre iniziati i preparativi per processarla per aver violato la legge sui segreti ufficiali, che prevedeva una pena detentiva massima di 14 anni.

I militari hanno preso il potere appena prima che Suu Kyi e la sua Lega Nazionale per la Democrazia avrebbero iniziato un secondo mandato di cinque anni. Ha affermato di aver agito perché le elezioni dello scorso novembre sono state viziate da una diffusa frode, un’affermazione ampiamente messa in dubbio. Le proteste per la presa di potere dell’esercito continuano e hanno causato la morte di oltre 1.000 civili, insieme a una crescente resistenza armata.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *