Skip to content

Arresto per stupro nell’ufficio del CPM

Un attivista dell’ala studentesca del CPM al governo del Kerala è stato arrestato con l’accusa di aver violentato un compagno di college e membro della SFI in un ufficio del partito nel distretto di Palakkad.

P. Prakashan, 21 anni, è accusato di aver portato la denunciante di 20 anni all’ufficio del CPM a Cherpulassery con il pretesto di lavorare alla rivista del loro college, e poi di averla violentata, nel giugno dello scorso anno. Sabato è stato arrestato.

La donna ha sporto denuncia una settimana fa dopo che un neonato è stato trovato abbandonato vicino a casa sua il 16 marzo, il giorno dopo il parto, e la polizia l’ha rintracciata.

La donna afferma che l’imputata ha aggiunto il suo drink e l’ha violentata nell’ufficio del partito. Dice che in seguito ha promesso di sposarla, ma ha mantenuto la parola data nonostante la sua gravidanza. È stata ammonita per aver abbandonato il bambino.

Domenica il sovrintendente della polizia PS Sabu di Palakkad ha detto ai giornalisti che diversi test, tra cui un test del DNA e un test di potenza, sarebbero stati effettuati come parte delle indagini.

Ramesh Chenithala del Congresso, il leader dell’opposizione all’Assemblea, ha dato un’occhiata al CPM, definendo i suoi uffici di partito “centri di stupri”. Ma i leader locali del PCM avevano messo in dubbio la versione della donna, chiedendo come si potesse essere violentati all’interno degli uffici del partito, che un gran numero di lavoratori del partito visitano fino a tarda notte.

I marxisti sono già stati scossi dalle accuse di molestie sessuali contro PK Sasi, l’MLA del partito di Shoranur, Palakkad.

Un membro dell’ala giovanile del partito, il DYFI, lo scorso novembre aveva accusato Sasi di averle fatto frequenti telefonate e di aver infarcito la sua conversazione con allusioni sessuali.

Il partito, pur rifiutandosi di inoltrare la denuncia alla polizia, ha sospeso Sasi per sei mesi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *