Skip to content

Amore Tussar a Tokyo, per gentile concessione di Jharcraft

Fantasia a tussaro kimono? Jharcraft sta facendo tutti gli sforzi per brillare nella terra del sol levante.

Probabilmente il marchio casalingo più noto dello stato, Jharcraft sta partecipando alla tre giorni di India Trend Fair (ITF) 2015, una prestigiosa piattaforma per i produttori di abbigliamento indiani per confezionare ordini di esportazione, iniziata martedì a Tokyo, in Giappone.

Pensata per promuovere l’abbigliamento e la moda indiani, ma tenendo presente il gusto del popolo giapponese, che al momento importa la maggior parte del suo fabbisogno di tessuto dalla Cina, questa fiera è organizzata dal Cotton Textiles Promotion Council of India in associazione con il Giappone Associazione per la promozione del settore.

L’ambasciatrice dell’India in Giappone, l’elegante Deepa Gopalan Wadhwa, che ha inaugurato l’ITF 2015, è stata tutta elogia per l’elegante tussaro sari di seta e kurtis.

L’amministratore delegato di Jharcraft AT Mishra, che rappresenta il dipartimento delle industrie statali nell’incontro di tre giorni di acquirenti e venditori a Tokyo, ha detto Il Telegrafo tramite WhatsApp che Wadhwa ha amato ciò che ha visto.

“Ci siamo congratulati con il nostro ambasciatore indiano con a tussaro stola. Da parte sua, ha elogiato calorosamente i nostri sari di seta tussar e KurtiS.”

Mishra ha aggiunto che l’ambasciatore indiano gli ha assicurato che la partecipazione di Jharcraft alla fiera di tre giorni avrebbe sicuramente aiutato a trovare acquirenti, poiché i visitatori erano già “colpiti e curiosi”.

“Dopo l’inaugurazione di oggi (martedì), abbiamo ricevuto oltre 25 domande relative al ns tussaro prodotti a telaio in seta per i nostri filati di seta, tessuti e prodotti di design”, ha affermato Mishra. “Quindi, da parte nostra, speriamo di ottenere ordini all’ingrosso di tessuti di seta. C’è molto interesse per i prodotti con telaio a mano in mostra al nostro chiosco, compresi gli articoli in seta tussar come stole, sari e Kurtis, tra gli altri.”

L’amministratore delegato di Jharcraft ha aggiunto di aver già iniziato a spiegare ai visitatori giapponesi di Jharcraft ahimsa seta, dove il bozzolo è stato lavorato senza uccidere i bachi da seta, nonché come la loro seta biologica è stata certificata dall’agenzia di ispezione e certificazione riconosciuta a livello mondiale, OneCert Asia.

“Vedo che queste cose stanno creando un forte impatto sui nostri potenziali acquirenti”, ha detto Mishra. “Vogliamo ricevere incarichi di prugne da importatori, produttori, grandi magazzini e rivenditori online in Giappone perché siamo fiduciosi che i nostri prodotti, realizzati da artigiani rurali, siano abbastanza buoni per l’esportazione in tutti i mercati premium del mondo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *