Skip to content

7 start-up di successo guidate da donne da apprezzare per IWD

Una di queste start-up è un marchio di gioielli malese di grande successo, Wanderlust + Co.

Da tempo le start-up di proprietà femminile rompono le barriere, combattendo la disuguaglianza di genere che ancora esiste nel business imprenditoriale. Superando tali lotte, molte donne hanno avuto successo in settori come bellezza, salute, moda e tecnologia. Le loro storie di successo hanno ispirato altre generazioni e confini a lasciare il segno come imprenditrici risolvendo problemi e supportando altre donne.

Questa festa della donna, esaminiamo alcune delle start-up di maggior successo guidate da donne in tutto il mondo.

Questo marchio di bellezza e trucco con sede a New York che crea una vasta gamma di prodotti minimalisti dalla cura della pelle al trucco alle fragranze è stato fondato dalla donna d’affari americana Emily Weiss nel 2014. La sua ispirazione è venuta dalle informazioni raccolte sul suo blog Into The Gloss, che presentava interviste a donne che discutevano dei prodotti che amavano.

Il sito di e-commerce è salito al successo con l’aiuto del social media marketing intelligente con il suo approccio “diretto al consumatore”, ottenendo nel frattempo una base di clienti fedeli. Nel suo primo anno, il marchio ha raccolto oltre 10 milioni di dollari in iniziative di sostegno. Nel 2019, ha raccolto 100 milioni di dollari in finanziamenti di serie D ed è stato valutato 1,2 miliardi di dollari, secondo il Wall Street Journal.

Weiss dice che voleva fare della bellezza tanto un elemento di stile personale quanto la moda. Oggi, celebrità come la superstar pop Beyonc茅, la comica e attore Tiffany Haddish e persino la deputata statunitense Alexandria Ocasio-Cortez sono note per aver sfoggiato il look Glossier.

Falguni Nayar ha fondato Nykaa, un rivenditore indiano di prodotti di bellezza e benessere, nel 2012. Nayar è stato amministratore delegato di Kotak Mahindra Capital Company e ha intrapreso il viaggio per diventare un’imprenditrice dopo aver lasciato il suo lavoro all’età di 50 anni per entrare nel mondo della start-up.

Oggi Nykaa commercializza oltre un migliaio di marchi, da quelli di lusso e di fascia alta a quelli convenienti e di alta qualità. Ha anche i propri marchi come Nykaa Cosmetics e Nykaa Naturals. Nel 2019, ha anche collaborato con l’attrice di Bollywood Katrina Kaif per lanciare Kay Beauty. Nello stesso anno, la società ha superato una valutazione di un miliardo di dollari.

La società di design ed editoria online è stata co-fondata dall’imprenditrice australiana Melanie Perkins nel 2012 con il suo fidanzato Cliff Obrecht. Mentre insegnava ad altri studenti come usare Photoshop e InDesign, oltre a studiare in un’università di Perth, si è resa conto che molti trovavano gli strumenti difficili da imparare e da usare. Quindi, come alternativa più semplice, la coppia ha avviato un sito Web di progettazione grafica creato appositamente per i non designer.

L’approccio semplice e gratuito al design di Canva tramite trascinamento lo ha reso popolare in tutto il mondo e conta oltre 30 milioni di utenti. Hanno anche diversi modelli creati appositamente per vari post sui social media e c’è anche una versione premium, che viene pagata. Nel giugno 2020, la società ha annunciato una nuova valutazione di 6 miliardi di dollari, dopo un round di finanziamento di 60 milioni di dollari, rendendola una delle start-up di maggior successo in questo elenco.

Nel 2010, Jenn Low ha lanciato il marchio di gioielli dopo aver notato la mancanza di opzioni nel mercato degli accessori convenienti di fascia media e di lusso dall’aspetto di designer. Ha una formazione in Contabilità e Comunicazione e ha anche lavorato nel fashion merchandising per alcuni anni prima di avviare la sua azienda.

Con sede a Kuala Lumpur, tutti i dipartimenti di Wanderlust + Co, inclusi il design e le operazioni, sono gestiti da donne. Commercializzati per “la ragazza digitale globale di oggi”, i gioielli di Low sono stati indossati da Gigi Hadid, Chrissy Teigen, Jessica Alba e Kendall Jenner. I prodotti del marchio sono stoccati in oltre 400 negozi in tutto il mondo, con la maggior parte della sua base di clienti negli Stati Uniti

Gillian Tan ha fondato il canale TV online nel 2007 come hobby. Ha iniziato lo spettacolo per una sola donna con un piccolo prestito di sua madre, un vecchio Macbook e una mini videocamera. Oggi è uno dei canali YouTube più visti e iscritti a Singapore. È anche diventato il primo nel paese a raggiungere un milione di abbonati nel 2017.

Clicknetwork produce video sullo stile di vita su bellezza, viaggi e shopping, oltre a serie web su salute e fitness, genitorialità e commedia. In un’intervista del 2011, Tan ha affermato che “essere una regista donna ha i suoi meriti”, specialmente nell’intaccare i confini” con il talento femminile, e che le donne si sentono più a loro agio nel lavorare con altre donne.

Elsa Bernadotte ha co-fondato Karma nel 2015. L’app aiuta ristoranti e negozi di alimentari a evitare gli sprechi alimentari vendendo l’eccedenza alle persone a un prezzo inferiore, invece di buttarla via. L’ispirazione dietro le start-up ha colpito quando i fondatori si sono resi conto che nessuno stava affrontando il problema dello spreco alimentare su scala globale. Oggi l’azienda opera in oltre 150 città in Svezia, Londra e Parigi.

A febbraio 2020, ha contribuito a salvare 900 tonnellate di cibo dallo spreco. L’azienda ha anche raccolto 12 milioni di dollari nel suo finanziamento di serie A, per la sua missione di evitare lo spreco alimentare in tutto il mondo. Bernadotte è stato anche nominato nell’elenco di Forbes dei “30 under 30” imprenditori sociali nel 2018.

Questa azienda con sede a Berlino è stata co-fondata dall’imprenditrice e autrice danese Ida Tin nel 2012. Clue è un’app che aiuta le donne a tenere traccia del loro ciclo mestruale, insieme alle finestre di fertilità e ovulazione. Tin ha anche coniato il termine “FemTech”, usato per indicare la tecnologia che si concentra sui bisogni biologici delle donne.

Nel 2018, l’app contava oltre 10 milioni di utenti attivi in ​​tutto il mondo. Tin ha creato l’app con il suo partner Hans Raffauf perché voleva aiutare le donne a ricordare la data di inizio e fine del ciclo e i sintomi o qualsiasi cambiamento ormonale osservato nel tempo. Sebbene l’app sia stata fondata prima che avesse figli, ne ha utilizzato le funzionalità per aiutare a concepire il suo secondo figlio. Nel 2016, Clue ha raccolto 20 milioni di dollari in finanziamenti di serie B.

(Eroe e immagine in primo piano di Christina @ wocintechchat.com su Unsplash)

Questo articolo è apparso per la prima volta su Prestige Online Malaysia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *