Skip to content

10 dei migliori riferimenti letterari in musica

I musicisti sembrano trovare ispirazione in ogni sorta di luogo, e soprattutto nei libri. Abbiamo scoperto che le canzoni spesso contengono sottili (e talvolta anche ovvi) riferimenti letterari dai classici per bambini amati alla mitologia antica, ai racconti e altro ancora. Quindi, ecco 10 delle migliori canzoni con allusioni letterarie.

Brandi Carlile ha spesso parlato della sua ammirazione per l’autore sud-gotico. Nel suo quinto album in studio, La figlia del guardiano del fuoco, si può trovare la sua influenza. In 淭the Things I Regret, Carlie canta, 淲quando indossi sulla manica / tutte le cose di cui ti penti / puoi solo ricordare ciò che vuoi dimenticare. Nel romanzo più famoso di McCarthy, La strada, scrive, 淵dimentica ciò che vuoi ricordare e ricordi ciò che vuoi dimenticare. Sebbene la cantante e chitarrista Carrie Brownstein sia una scrittrice lei stessa, è chiaro che conosce scrittori toccanti quando li legge. Nell’ultimo album della sua band Sleater-Kinney, Nessuna città da amare, gridano a James Baldwin. In 淎 New Wave, Brownstein canta, 淏 ma voglio andare come batte il mio sangue, che si riferisce al famoso Voce del villaggio intervista a Richard Goldstein. Nell’intervista, dice, 淵devi seguire il modo in cui batte il tuo sangue. Se non vivi l’unica vita che hai, non vivrai un’altra vita, non vivrai alcuna vita.滭/p>L’intera canzone è un’allusione a quella di Exup?ry Il piccolo Principe. Il verso di apertura della canzone è 淵 mi hai addomesticato / ora devi prendermi, che allude al rapporto tumultuoso tra il principe e il fiore. Il titolo della canzone è anche un riferimento al baobab, i cui semi il principe deve costantemente raccogliere prima che crescano e rovinino il suo pianeta. Le Indigo Girls sono parolieri magistrali, ma cosa ti aspetteresti di più da due major inglesi? L’intera discografia del duo è intrisa di allusioni letterarie, ma questa fa riferimento alla caduta di Achille, il guerriero troiano che fu colpito da una freccia alla caviglia. Il duo descrive il potere accattivante della passione, cantando, 淎s brucio in tua presenza / E ora so come ci si sente / essere indebolito come Achille / con te sempre alle calcagna. Adesso quello è una metafora. La musica di The Boss spesso fornisce commenti che riflettono il panorama politico del paese e questa traccia del 1995 non è diversa. Springsteen paragona eloquentemente i problemi dell’epoca a quelli della Grande Depressione, usando il classico romanzo di Steinbeck L’uva dell’ira come impostazione. Parla di 減elicotteri e 渇militi che dormono in auto, che sono problemi moderni paragonabili a quelli vissuti dai Joads. Ryan Adams non fa esplicito riferimento Anche il sole sorge, ma la canzone esplora temi simili che si trovano nel libro. Nella storia di Hemingway, il sesso diventa uno strumento di manipolazione e potenziamento, che crea numerosi problemi ai personaggi. La canzone di Adams trova il narratore alla fine di una relazione, che riassume nel ritornello, 淭il sole sorge / ma anche il sole tramonta. Il nome della canzone è anche un gioco di parole per il titolo del romanzo, incentrato più su una prospettiva negativa rispetto al titolo di Hemingway. Da Margaret Atwood Il racconto dell’ancella, zia Lydia dice a Gilead, 淭c’è più di un tipo di libertà, libertà e libertà da. In 淪stampante, canta Torres, 淭c’è libertà e libertà da / Sogna l’uno da tutti. Mackenzie Scott, che si esibisce sotto il soprannome di Torres, ha parlato apertamente del suo amore per Atwood, di cui puoi leggere qui. Questa canzone di PJ Harvey racconta la stessa storia del racconto di Flannery O’Connor, 淭the River. Nella storia, a Bevel viene detto che se depone il suo dolore nel fiume e viene battezzato, troverà finalmente l’accettazione che cerca. Il musicista britannico fa eco a O’Connor quasi testualmente: 淭 getta il tuo dolore nel fiume / Lascia il tuo dolore nel fiume / per essere lavato via lentamente. Come O’Connor, Harvey è nota per la sua prosa sofisticata e poetica, che può essere sia bella che inquietante. Con 淐alypso, Suzanne Vega canta dalla prospettiva della ninfa che attirò l’eroe greco Ulisse fuori strada. Il racconto di Vega esamina la relazione dal punto di vista di Calypso, che è stato ignorato e spesso malvagio. La strumentazione rispecchia anche il suono di un telaio, lo stesso strumento che Calipso era solito attirare in Ulisse. Il cantautore britannico canta questa canzone dal punto di vista di Wendy, l’amato personaggio di Barrie’s Peter Pan. Ma a differenza del classico Disney, qui non è tutto polvere di fata e magia. Vediamo Wendy più vecchia e disillusa dalle buffonate di Peter: 淧eter, posso tornare a casa / Ho volato qui con false pretese / Ho pensato che sarebbe stato divertente. È una bellissima canzone che aggiunge una nuova interpretazione al tanto amato classico letterario.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *